LE NEWS SU ETHEREUM IN ITALIA

Menu
Home » Trading Ethereum » Il mercato crolla, la SEC rinvia la decisione sull’ETF – cosa succede?!

Il mercato crolla, la SEC rinvia la decisione sull’ETF – cosa succede?!

08 agosto 2018 12:19
Tempo di lettura: 4 min.
08 agosto 2018 12:19
Giuseppe Brogna

Condividi

In queste ore, alcuni vivono momenti concitati e di paura.

Il mercato subisce un forte scossone al ribasso, rimangiandosi i passi in avanti compiuti nelle scorse settimane.

In momenti di forte insicurezza, cercare di trovare l’appiglio di notizia fondamentale in grado di giustificare i movimenti di prezzo, tende a rasserenare.

Ma il mercato scende perché la Securities and Exchange Commission (SEC) ha rinviato la decisione sull’ETF di bitcoin?

Vediamo cosa è successo.

La SEC ha esteso il periodo di tempo necessario per prendere una decisione sull’ETF bitcoin di Vaneck Solidx, sulla base della proposta di modifica presentata da Cboe BZX Exchange.

La proposta di modifica è stata registrata in data 2 luglio 2018.

La Commissione ha spiegato che il Securities Exchange Act statuisce che entro 45 giorni dalla pubblicazione nel Registro Federale, può essere fissato un periodo più lungo, affermando:

La Commissione sta estendendo questo periodo di 45 giorni. La Commissione ritiene che sia opportuno stabilire un periodo più lungo entro il quale intervenire in merito al cambiamento di regola proposto, in modo da disporre di tempo sufficiente per considerare la proposta di modifica della regola.

La SEC ora ha individuato il 30 settembre 2018 come data entro la quale la Commissione deve approvare o rigettare la proposta di modifica della regola, o avviare un procedimento per determinare se rigettarla.

Tuttavia, potrebbe non essere l’ultima volta che la SEC rinvia la sua decisione su questo ETF di bitcoin.

Infatti, secondo l’Exchange Act, la Commissione può prorogare di 240 giorni dalla data pubblicata nel Registro Federale.

Ora, esposta in breve la notizia, ti sembra tanto drammatica da giustificare gli schiaffi presi dalle criptovalute nell’ultima giornata? Assolutamente no!

Innanzitutto, non c’è nulla di negativo in questa notizia, ma, soprattutto, gli studi ci insegnano che quando il quadro tecnico del mercato è peggiorato, non c’è notizia che attecchisca.

Siamo noi che tendiamo a voler attribuire una giustificazione a quanto accaduto.

Quante notizie positive ci sono state nella prima parte 2018, con il mercato che se n’è infischiato continuando a fare il suo corso al ribasso?

Semplicemente, il mercato segue i suoi movimenti ritmici. Quanto accaduto ieri, e questa notte, sarebbe accaduto anche in assenza della notizia sull’ETF.

Infatti, c’è chi ha potuto dormire sonni tranquilli!

Gli iscritti al servizio DM Cripto già sapevano da oltre un mese che in agosto erano attesi dei minimi ciclici.

Per loro nessuno stato d’animo di terrore, solo consapevolezza di andare incontro a un’ulteriore ghiotta opportunità.

Beninteso, si parla sempre di statistiche e probabilità, mai di assolutezza. Ma portare le probabilità dalla propria parte, è meglio che sparare un colpo di pistola al buio. Non credi?

Ora, voglio condividere con te un breve estratto del report del 17 luglio 2018, normalmente riservato agli iscritti al servizio DM Cripto.

Ecco cosa riportava testualmente Roy:

“Unendo le nostre ricerche cicliche di breve termine con quelle di più ampio respiro ritroviamo conferma su più dati dell’importanza del minimo del 24 giugno, o eventualmente di un minimo da andare a cercare intorno la fine dell’estate. Sono queste le due fasce temporali più importanti di questo secondo semestre 2018 per le cripto.

E proprio in merito ad Ether nota bene qui in basso la proiezione ciclica che ho appena aggiornato. Con le frecce fucsia ho segnalato i punti di minimo più interessanti segnalati dalla proiezione nella prima parte del 2018. In aggiunta, ti ho segnalato anche i punti di minimo che sta indicando per agosto.”

“La proiezione ciclica in questo grafico tende spesso a generare delle fasi di minimo con due punte verso il basso. Quando ci troviamo davanti a questi casi, il mercato può formare un minimo sulla prima o seconda punta.

In aggiunta, su ether prezzato in euro ho da poco rilevato un’altra periodicità che negli ultimi mesi ha segnato con grande precisione molti swing di mercato.”

“Da qui ricaviamo due informazioni. Abbiamo una indicazione di minimo da poco generata e ne abbiamo un’altra al 15 di agosto (esattamente dove cade la prima punta della proiezione ciclica che ti ho mostrato poco sopra).

Ricapitolando:

1. Sul brevissimo termine abbiamo diversi cicliMovimenti dei prezzi composti da un rialzo (fase iniziale) e da un ribasso (fase finale). Alla la fine di un ciclo ne inizia un altro composto dalle solite 2 fasi. di breve termine che sono ritornati a spingere al rialzo. Il mercato per i prossimi giorni è al rialzo.

2. Il primo ciclo di brevissimo termine che verrà a mancare porterà al primo test del mercato. Questa spinta si esaurirà intorno al 21-23 luglio, che è dove sono interessato a vedere la reazione del mercato.

3. La vera sfida delle prossime settimane arriverà con la prima settimana di Agosto. Dai primi giorni di agosto ci saranno altri cicli al ribasso che si uniranno a quello che scade il 21-23 luglio.”

Come puoi notare, di quanto è accaduto nelle ultime ore se ne parlava agli iscritti DM Cripto già con 20 giorni di anticipo.

Chi ha potuto beneficiare delle informazioni appena riportate – che rappresentano solo un brevissimo estratto -, ha avuto la possibilità di non mettere a rischio il proprio capitale, e di poter valutare, senza il fardello delle emozioni, la strategia da intraprendere.

Ora ti starai chiedendo, quale sarà la prossima mossa del mercato?

Il lavoro di analisi e aggiornamento in DM Cripto prosegue quotidianamente.

L’obiettivo resta quello di cavalcare un fenomeno rivoluzionario, riducendo però all’osso i rischi di depauperamento del capitale.

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi
  • 7
    Shares

CATEGORIE:

Trading Ethereum


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, ma da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Stimolato dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT; matura particolari interessi nella nuova finanza hitech legata alle tecnologie del ledger distribuito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico