Home » Progetti su Ethereum » Dai: la “stablecoin” decentralizzata che manderà a casa Tether

Dai: la “stablecoin” decentralizzata che manderà a casa Tether

Tempo di lettura: 13 min.
15 aprile 2018 00:49
Giuseppe Brogna

Condividi

Nel dicembre del 2017 la società Maker ha rilasciato il loro tanto atteso sistema per una “stablecoin” decentralizzata, chiamata Dai.

Una stablecoin, come suggerisce il nome, è una moneta il cui valore è (relativamente) stabile, quindi privo delle ampie fluttuazioni che contraddistinguono bitcoin, Ether e le criptovalute in generale.

Stablecoin decentralizzata

Dai è un token ERC20 che è ancorato a $ 1 USD. Ogni Dai vale $ 1 USD, e varrà sempre $ 1 USD, indipendentemente dalla quantità di Dai esistenti.

Non c’è un’autorità centralizzata, come Tether, che garantisca il suo valore, così come nessuna banca tradizionale che garantisca ciascun Dai con un vero dollaro USA. Non esistendo nessuna autorità centralizzata sulla quale fare affidamento, nessun processo potrà mai essere bloccato.

Dai vive interamente all’interno della blockchainUna blockchain è un registro condiviso in cui le transazioni vengono registrate in modo permanente mediante l’aggiunta di elementi alla catena di blocchi. La blockchain funge da record storico di tutte le transazioni che si sono verificate, dal blocco di genesi all’ultimo blocco, da cui il nome blockchain (catena di blocchi). di Ethereum, attraverso l’utilizzo degli smart contract.

L’organizzazione Maker è una delle società precursori dello sviluppo su Ethereum, avendo lavorato a questo progetto sin da prima che Ethereum esistesse. Il team è molto ben considerato nell’ambiente ed è sostenuto da Vitalik Buterin, il creatore di Ethereum.

Alcuni potrebbero interrogarsi in ordine al bisogno di una stablecoin come Dai. Tether non ha già raggiunto lo scopo di un token legato al dollaro?

La risposta è che Tether, o qualsiasi altra stablecoin centralizzata, può essere hackerato, bloccato, rubato, e resta comunque alla mercé dei capricci della politica e della fallibilità umana.

Non a caso, esiste un’enorme quantità di speculazione sul fatto che Tether stia operando in modo fraudolento (ne abbiamo parlato in questo articolo).

Al fine di risolvere gli inconvenienti di un sistema centralizzato, il funzionamento di Dai è piuttosto complesso. Alcuni ritengono che tale complicatezza sia di ostacolo alla comprensione e, conseguentemente, alla diffusione.

Tale approccio è fuorviante, poiché il caso d’uso principale di Dai è quello di un token prezzato al valore stabile di $ 1 USD. Non è richiesta una comprensione più approfondita del suo funzionamento.

Il 99,999% degli utenti di Dai non avrà mai bisogno di capire come funziona Dai.

Tuttavia, se vuoi veramente sapere perché puoi fidarti di Dai, devi comprendere tutti gli aspetti del sistema Dai e gli incentivi economici coinvolti.

I meccanismi verranno spiegati nel modo più semplice possibile, grazie al lavoro di scrematura realizzato da Medium, sul quale ci baseremo.

Dai è un punto di svolta

Prima di esporre i dettagli di Dai e il suo funzionamento, si possono fissare le seguenti caratteristiche salienti:

  • Ogni Dai vale sempre $ 1 USD.
  • Può essere scambiato liberamente come qualsiasi altro token ERC20.
  • Chiunque abbia un wallet Ethereum può possederlo, accettarlo e trasferirlo.
  • Può essere scambiato senza intermediari.
  • Nessuna persona o azienda individuale ha il controllo su di esso.
  • Nessun governo o autorità può bloccarlo.

Tali peculiarità consentono lo sviluppo di funzionalità che prima erano impossibili.

USD (Dai) può ora essere trasferito istantaneamente, oltre i confini e senza fee (oltre alle fee del gas ETH).

I commercianti possono accettare Dai con tutti i vantaggi della tecnologia blockchain, ma senza l’enorme rischio della volatilità.

Ad esempio, i commercianti non devono più preoccuparsi del prezzo di Bitcoin che oscilla del 15%, nel lasso di tempo intercorrente tra il momento della ricezione del pagamento e quello della conversione in valuta fiat. Se un commerciante riceve $ 19,99 USD per una T-Shirt, può confidare di avere $ 19,99 USD, che incassi il proprio Dai lo stesso giorno o mesi più tardi.

Allo stesso modo, i clienti non devono più preoccuparsi di spendere un asset che aumenta costantemente di valore. È improbabile che un cliente acquisti un prodotto con Ether se pensa che il valore aumenterà. Perché spendere $ 19,99 USD di Ether oggi se varranno $ 24,99 USD domani?

Usando Dai, i clienti non dovranno preoccuparsi delle fluttuazioni dei prezzi.

La maggior parte dei commercianti attualmente accetta criptovalute come pagamento mediante intermediari, tipo BitPay. Quest’ultimo presenta tutti gli inconvenienti associati ai tradizionali processori di pagamento: spese di elaborazione, limiti e regole del settore in cui fanno affari.

Con intermediari come BitPay, i commercianti si limitano a offrire un altro metodo di pagamento per i loro clienti, ma non ottengono vantaggi, se non le vendite extra. Ancor peggio, BitPay potrebbe, a suo piacimento, decidere di interrompere il rapporto, senza preavviso e per nessun motivo.

Con Dai, un commerciante può elaborare i pagamenti direttamente, come se stesse ricevendo contanti. Se decide di avvalersi di una terza parte, è solo per fornire servizi a valore aggiunto, come integrazioni di e-commerce, software di contabilità e gestione del portafoglio.

Ma non è necessario che una terza parte elabori i pagamenti o detenga temporaneamente fondi. La stessa blockchain può gestire tutto.

Nessuno può bloccare la capacità del commerciante di ricevere il pagamento!

Funzionamento di Dai

Dai è un capolavoro di teoria dei giochi, che bilancia attentamente gli incentivi economici nel perseguimento di un obiettivo: un token che sia continuamente prossimo al valore di $ 1 USD.

Quando Dai vale più di $ 1 USD, i meccanismi operano in funzione della riduzione del prezzo. Quando Dai vale meno di $ 1 USD, al contrario, i meccanismi funzionano per aumentare il prezzo.

Gli attori razionali che prendono parte a questi meccanismi, sono incentivati dal guadagno che ottengono ogni volta che Dai non prezza esattamente $ 1 USD. Questo è il motivo per cui Dai fluttua sempre leggermente sopra o sotto $ 1 USD.

È una funzione d’onda infinita che rimbalza ripetutamente in prossimità di $ 1 USD, senza raggiungerlo mai del tutto. Maggiore è la distanza da $ 1 USD, maggiore è l’incentivo a riportarlo al punto di equilibrio. Questa è la magia di Dai.

Dai è semplicemente un prestito garantito da Ether. Chiunque può creare Dai, tutto ciò che serve è Ether e il know-how tecnico per utilizzare un’app decentralizzata (dApp).

La maggior parte degli appassionati di criptovalute non avrà bisogno di creare Dai, né di capire come è stata creato. Acquisteranno semplicemente sugli exchange, compresi gli exchange decentralizzati che vivono interamente su Ethereum.

Ciò renderà Dai una componente essenziale di qualsiasi exchange decentralizzato.

Creazione di Dai

Dai è semplicemente un prestito sulla garanzia di Ether. Usando la dApp MakerDAO, gli utenti avanzati possono contrarre prestiti in Dai contro i loro averi in Ether.

Innanzitutto, Ether viene trasformato in “wrapped ETH” (WETH), che è semplicemente un ERC20 che avvolge Ether. Questo procedimento “tokenizza” Ether, in modo che possa essere usato come un qualsiasi altro token ERC20.

Successivamente, WETH viene trasformato in “pool ETH” (PETH). Ciò significa che si unisce [il WETH] a una grande pool di Ether, che rappresenta il collaterale per tutti i Dai creati.

Una volta che si ha PETH, è possibile creare una “posizione debitoria collateralizzata” (CDP), che vincola il PETH e consente di prendere Dai in base alla garanzia, rappresentata appunto da PETH.

Prendendo in prestito Dai, aumenta il rapporto di debito (debt ratio) nella CDP. C’è un limite di debito che fissa un ammontare massimo di Dai prendibili in prestito in rapporto alla CDP.

Una volta ottenuto Dai, è possibile spenderlo o scambiarlo liberamente come qualsiasi altro token ERC20.

Incentivi alla creazione di Dai

Sì, creare Dai è complesso a fronte della scorciatoia dell’acquisto su un exchange. Questo è uno dei motivi per cui il 99,999% delle persone non passerà mai attraverso l’astruso procedimento di creazione di una CDP.

Tuttavia, ci sono diversi motivi per cui si potrebbe voler creare Dai, nonostante la grana:

  • Si ha bisogno di un prestito e si dispone di un asset (Ether) da utilizzare come garanzia per prestito.
  • Si ritiene che Ether aumenterà di valore. È possibile utilizzare la propria CDP per acquistare Ether a margine. Si vincolano i propri Ether in una CDP, si prende in prestito Dai, utilizzandolo per acquistare altri Ether in un exchange. Tali ultimi Ether vengono utilizzati per aumentare ulteriormente le dimensioni della propria CDP. Detta attività può essere compiuta senza terze parti o alcuna autorità centralizzata che consenta di farlo. Il margin trading può essere realizzato interamente sulla blockchain.
  • L’elevata domanda di Dai ha condotto il prezzo sopra $ 1 USD. Quando ciò si verifica, è possibile creare Dai e venderli immediatamente su un exchange per un importo superiore a $ 1 USD. Si tratta essenzialmente di denaro gratuito, ed è uno dei meccanismi che il sistema Maker utilizza per mantenere Dai fisso a $ 1 USD. Il superamento della soglia di $ 1 USD incoraggia a creare più Dai.

Questi tre motivi sono sufficienti per garantire che Dai venga continuamente creato.

Meccanismi di peg del prezzo a $ 1 USD

Sono gli incentivi economici ad assicurare che il valore venga mantenuto.

Come è stato rilevato poc’anzi, quando Dai vale più di $ 1 USD, i titolari di Ether sono incentivati ​​a creare più Dai e a venderli, dato che si tratta di denaro gratuito.

Quando Dai vale meno di $ 1 USD, i titolari di CDP possono pagare il loro debito ad un prezzo più conveniente. Si tratta di una soluzione estremamente intelligente, che richiede ulteriori spiegazioni.

Diciamo che apro una CDP con $ 1000 USD in Ether. Quindi prendo in prestito 500 Dai. Per chiudere questa posizione, devo rimborsare 500 Dai (il pagamento del debito distrugge i Dai).

Se Dai sta scambiando a meno di $ 1 USD, ad esempio per $ 0,99 USD, allora posso acquistare Dai per meno di $ 1 USD, e poi pagare il mio debito con uno sconto dell’1%.

Si tratta essenzialmente di denaro gratuito. Infatti, se ho preso un prestito di $ 500 USD (500 Dai), poi ho comprato 500 Dai per $ 495 USD (0,99 * 500 = 495, uno sconto dell’1%), con i quali ho pagato il mio prestito, ho guadagnato $ 5 USD di Ether gratuitamente.

Naturalmente, la mia richiesta di Dai aumenta il suo prezzo, con Dai che si apprezza finché non si avvicina a $ 1 USD. Se Dai resta al di sotto di $ 1 USD, i titolari di CDP continuano a pagare i debiti e rimuovere Dai dal sistema. Quando Dai supera $ 1 USD, viene creato per soddisfare la domanda.

È questo tiremmolla, creazione e distruzione, offerta e domanda, ad assicurare che Dai corrisponda sempre a $ 1 USD.

Volatilità del collaterale: crollo del prezzo di Ether

Cosa succede se il prezzo di Ether crolla?

La risposta breve è che se Ether ha un valore, e il suo prezzo non è straordinariamente volatile (cioè perdendo il 60% in 10 secondi), il sistema si bilancia correttamente.

La risposta lunga richiede ulteriori spiegazioni.

Le CDP hanno vari gradi di indebitamento. Quando si apre una CDP, è possibile prendere in prestito fino al 60% del valore in Dai. Ciò significa che con $ 1000 USD di Ether, è possibile ottenere fino a 600 Dai.

Ma non tutti i titolari di CDP ne prendono l’intero importo: più ci si indebita, più è rischioso. Alcuni ritireranno il 10%, il 25%, il 30%, ecc.

Poiché Ether cambia di prezzo rispetto al dollaro, anche il debt ratio di ciascuna CDP cambia. Con l’aumento del prezzo di Ether ogni CDP diventa più sicura, in quanto si è meno indebitati. Specularmente, se Ether scende di prezzo ogni CDP diventa più rischiosa, poiché si è più indebitati.

Poiché ogni CDP ha un diverso debt ratio, possono essere classificate in ordine di rischiosità. Le CDP più rischiose hanno dei debt ratio più elevati.

Con la diminuzione del prezzo di Ether, ogni CDP si avvicina alla soglia limite di debito del 60% (come già rilevato, è possibile prendere in prestito fino al 60% del valore del collaterale). Se una CDP supera questa soglia, qualsiasi possessore di Dai può pagare la CDP e guadagnare un profitto, che distrugge Dai dal sistema, chiude la CDP e penalizza il titolare della CDP.

È un meccanismo complesso che richiede ulteriori letture per capire. Ma, per riassumere, gli attori razionali sono incentivati ​​a rimuovere il debito rischioso dal sistema Dai, attraverso il suo pagamento.

I titolari di CDP che rendono il debito molto rischioso, sono penalizzati per averlo fatto. Si genera un incentivo a non avere debiti rischiosi.

I possessori di CDP possono rendere più sicuro il loro debito, pagandolo man mano che la CDP diventa più rischiosa.

I titolari più perspicaci di CDP, osserveranno che la loro CDP diventa più rischiosa, pagando Dai in anticipo per evitare una penalità. Al contrario, coloro che trascurano la loro CDP saranno penalizzati dal sistema se superano la soglia di debito.

Poiché il valore di Ether è diminuito da $ 1.400 USD di gennaio 2018 a $ 400 USD di aprile 2018, la struttura incentivante del sistema Dai ha mantenuto il valore di Dai ancorato a $ 1 USD. Si tratta di un risultato incredibile, e la prova che Dai riesce anche in una fase di calo del prezzo di Ether.

Cognizione del prezzo di Ether

Come è conosciuto il prezzo di Ether? Pensavo che questo sistema fosse decentralizzato!

Il valore di Ether in USD deve essere pur ricavato da qualche parte, e nel sistema di Maker proviene da oracoli.

Più oracoli forniscono dati sui prezzi, il che riduce il rischio che qualche oracolo venga compromesso. Inoltre, la variazione del prezzo di Ether in USD è limitata per blocco, al fine di evitare cambiamenti rapidi causati da un utente malintenzionato.

Ma la soluzione estrema, a prova di guasto, risiede nella possibilità, per i possessori del token Maker (MKR), di votare un “global settlement” in caso di fallimento catastrofico, come un attacco coordinato.

Tale deliberazione determina la cessazione del sistema, risolvendo tutte le posizioni per restituire gli Ether ai legittimi titolari di CDP.

Si tratta dell’opzione nucleare nel sistema, dalla quale si evince che MakerDAO è una vera “Organizzazione autonoma decentralizzata” (DAO).

Sono gli stessi possessori di MKR a votare su ciò che accade.

Il token Maker (MKR)

Il token MKR dispone di diverse funzionalità.

Innanzitutto, possedere MKR attribuisce il diritto di votare sul sistema stesso. Si tratta del motivo per cui Maker è una “Organizzazione autonoma decentralizzata” (DAO).

I possessori di MKR possono votare su vari aspetti, come il debt ratio massimo. I possessori di MKR possono, inoltre, cessare l’intero sistema in caso di fallimento catastrofico, che è un meccanismo essenziale di sicurezza.

In secondo luogo, per l’estinzione del debito in una CDP, è richiesto il pagamento di una fee annua dell’1%, corrispondibile solo in MKR.

Ad esempio, se si ottiene un prestito di 500 Dai contro $ 1000 USD di Ether, e lo si mantiene per un anno, l’estinzione del debito richiederebbe 500 Dai, in aggiunta a $ 5 USD di MKR. Il MKR utilizzato per estinguere il prestito viene poi distrutto (“burned”).

La distruzione di MKR favorisce l’aumento del prezzo di MKR nel tempo.

Poiché MKR è divisibile fino a 18 cifre decimali, purché esista un singolo token MKR, fino a $ 1 quadrilione di USD potrebbe essere scambiato senza problemi. Il numero di decimali potrebbe essere aumentato in seguito, se necessario.

Quindi non vi è alcun problema al fatto che MKR si esaurirà. La quantità distrutta diminuirà con l’aumentare del valore di MKR.

La(e) garanzia(e) per il prestito

Perché il collaterale è dato da Ether e non da un altro token ERC20?

Ether è il token più importante all’interno della blockchain di Ethereum (quello nativo), sicché ha senso utilizzarlo come primo asset di garanzia delle CDP.

Tuttavia, il sistema Maker funzionerà a prescindere dall’asset, a condizione che esista all’interno di Ethereum e che oracoli possano fornire una valutazione in dollari.

Maker ha in programma di utilizzare Digix come suo prossimo asset, che è un token garantito da oro fisico.

In particolare, potrebbero essere utilizzati più asset per creare una singola CDP, inclusi altri token ERC20.

Il sistema Maker può funzionare con qualsiasi altra valuta o asset. In futuro, stablecoin ancorate alle principali valute, come i franchi svizzeri, asset come l’oro, o anche azioni, potranno e saranno create. Tutto ciò che serve sono i prezzi degli oracoli.

Conclusioni

La dimostrazione del funzionamento di Dai, risiede nel mantenimento del prezzo in prossimità di $ 1 USD. Man mano che Dai continua a mantenere con successo il suo legame a $ 1 USD, la fiducia nel sistema aumenterà.

Il 99.999 +% degli utenti non ha bisogno di comprendere il funzionamento di Dai. Hanno solo bisogno di riporre fiducia in esso, in base alle dimostrazioni rese dalla storia del funzionamento di Dai.

Dai rappresenta un punto di svolta perché consente di trasferire USD in qualsiasi importo, istantaneamente, oltre confine, senza commissioni e senza alcuna interferenza.

Si aprono le porte a una nuova era del commercio, esistente puramente all’interno della blockchain, senza possibilità di interruzioni.

Maker è una tecnologia che pone in evidenza le potenzialità uniche di Ethereum, fornendo una soluzione da considerarsi utopistica prima dell’avvento della tecnologia blockchain.

È probabile che si sentirà molto di più su Maker e Dai. Questo è solo l’inizio!

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi
  • 23
    Shares

CATEGORIE:

Progetti su EthereumSmart contract


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, ma da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Attratto dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT per poi sposarne pienamente la causa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico