Menu
Home » Aziende innovative » L’Enterprise Ethereum Alliance lancia uno standard per un ecosistema blockchain globale

L’Enterprise Ethereum Alliance lancia uno standard per un ecosistema blockchain globale

17 Maggio 2018 13:25
Tempo di lettura: 2 min.
17 Maggio 2018 13:25
Giuseppe Brogna

L’Enterprise Ethereum Alliance (EEA) ha annunciato il rilascio dell’Enterprise Ethereum Client Specification 1.0.

Si tratta di uno standard che mira ad accelerare le transazioni commerciali, costruire maggiore fiducia nei contratti e creare modelli di business più efficienti.

In altre parole, se fino ad oggi alle organizzazioni era richiesto di costruire varianti proprietarie di una implementazione permissioned della Enterprise Ethereum, ora le organizzazioni e la comunità di sviluppo globale dispongono di un unico framework basato su uno standard open source, che garantisce interoperabilità multi-piattaforma, e tra soluzioni blockchain e la mainnet – pubblica – di Ethereum.

Interoperabilità rappresenta la parola chiave!

Infatti, è l’interoperabilità che spinge i colossi a sposare il modello blockchain, grazie alla garanzia di non dover essere vincolati al fornitore di una particolare soluzione proprietaria.

Utilizzando l’EEA Specification, gli sviluppatori Ethereum possono scrivere codice che consente l’interoperabilità, incentivando i clienti aziendali a optare per le soluzioni basate sulla EEA Specification in luogo di quelle proprietarie.

Sostituendo i costosi e inefficaci approcci multi-protocollo privati, le imprese in tutto il mondo possono intraprendere lo sviluppo di nuovi metodi volti a creare valore per il cliente, tra tutti i mercati: bancario, legale, di assistenza sanitaria, pubblicità, comunicazioni e altro ancora.

Approfittando di architetture ibride, l’EEA Specification fornisce un’idea sul futuro della scalabilità, privacy e sicurezza: un singolo, interoperabile, framework di sviluppo che abbraccia sia i network permissioned che pubblici di Ethereum.

Ron Resnick, direttore esecutivo della EEA, ha affermato:

“Questo framework cross-platform open-source favorirà l’adozione di massa a una profondità e portata altrimenti irraggiungibile. Con oltre 500 organizzazioni come membri, prevediamo grandi cose nel 2018, come la collaborazione tra i membri dell’EEA e la comunità di sviluppo globale per costruire, testare e certificare soluzioni volte a far crescere l’ecosistema.”

Il prossimo step è rappresentato dal lancio di una testnet, per assicurare ulteriormente l’interoperabilità tra le soluzioni dei membri.

Inoltre, l’EEA supervisionerà un programma di certificazione per soli membri, al fine di assicurare che le soluzioni siano conformi e in grado di interagire con lo standard.

L’Enterprise Ethereum Alliance (EEA), come il suo nome denota, è un organizzazione costruita per adattare Ethereum alle esigenze dei player industriali.

Rappresenta una delle maggiori organizzazioni nell’ambito della blockchain, e unisce compagnie provenienti dai più diversi settori, ma soprattutto società e operatori fortemente orientati all’innovazione attraverso il modello blockchain.

L’EEA mira a definire open standards e architetture aperte, per promuovere lo sviluppo di soluzioni tecnologiche basate su Ethereum in grado di soddisfare le esigenze del business.

È stata fondata nel marzo 2017 da Santander, JPMorgan, e da una varietà di altri membri. Ora conta 500 membri aziendali.

Pochi giorni abbiamo riportato la notizia della partnership tra Amazon Web Services e Consensys, e di come si stia per aprire un nuovo capitolo per il mondo blockchain orientato alle applicazioni aziendali.

Ora, l’annuncio della EEA rappresenta un ulteriore, concreto, passo avanti nella marcia di Ethereum verso la piena immersione nel campo aziendale, con una soluzione in grado di accogliere modelli di business in svariati settori del mercato.

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi
  • 12
    Shares

CATEGORIE:

Aziende innovativeBlockchain


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Stimolato dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT; matura particolari interessi nella nuova finanza hitech legata alle tecnologie del ledger distribuito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico