Pionieri della Blockchain
Menu
Home » Progetti su Ethereum » Il funzionamento di Brave: come fa a mostrare pubblicità pertinenti agli interessi mentre salvaguardia la tua privacy?

Il funzionamento di Brave: come fa a mostrare pubblicità pertinenti agli interessi mentre salvaguardia la tua privacy?

21 Maggio 2019 12:59
Tempo di lettura: 7 min.
21 Maggio 2019 12:59
Giuseppe Brogna

Brave è un browser web “insolito”, che riporta il potere decisionale tra le mani degli utenti.

Come qualsiasi altro browser, Brave consente di navigare su Internet e visualizzare contenuti. In linea con altri software della stessa categoria, non bisogna pagare alcun abbonamento per utilizzarlo. È totalmente gratuito.

L’aspetto insolito di Brave risiede nell’essere contrario alla pubblicità indesiderata e nell’essere incline a rispettare la tua privacy. Dal momento in cui scarichi questo browser, non ti verrà mostrato un singolo annuncio che tu non abbia deciso di visualizzare.

Brave in sintesi

Il sistema di Brave Ads fornisce al web pubblicità che preservano la privacy e che ricompensano gli utenti per la loro attenzione, riconnettendoli ai Publisher e ai brand.

In un precedente articolo, ci siamo focalizzati sui problemi che Brave risolve. È stato spiegato come la piattaforma BAT sia incentrata sulle figure di Advertiser, Publisher e utenti, eliminando gli intermediari non necessari.

Nel presente contenuto vediamo come fa Brave a rispettare sempre la tua privacy, anche quando decidi di partecipare al programma “Brave Rewards”.

Come più ampiamente spiegato nell’articolo linkato sopra, Brave Rewards è il programma in base al quale un utente sceglie di visualizzare pubblicità pertinenti ai propri interessi, in cambio del guadagno di token BAT.

In altri termini, il sistema di advertising di Brave è del tutto opzionale. Se non intendi visualizzare pubblicità, ma vuoi limitarti a usare Brave per sfruttare le sue funzionalità di privacy, sarà sufficiente non abilitare il programma Brave Rewards.

Brave, di default, blocca tracker, cookie e altre tecniche di intrusione nella privacy utilizzate dagli intermediari pubblicitari.

Se invece preferisci visualizzare pubblicità pertinenti ai tuoi interessi e ai tuoi comportamenti, devi abilitre Brave Rewards cliccando sull’icona mostrata di seguito:

Al momento in cui sto scrivendo l’articolo, la possibilità di percepire token attraverso la visualizzazione di pubblicità non è ancora disponibile in Italia. È già possibile utilizzare il servizio in altri paesi, come USA, Regno Unito, Germania e Francia.

È possibile, però, che nel momento in cui stai leggendo questo articolo il programma sia stato attivato anche per l’Italia.

La domanda che sorge spontanea è: se Brave può tracciarmi per fornirmi contenuti in linea con i miei interessi, come si può affermare che preservi la mia privacy? È proprio quello che stiamo per andare a vedere.

Brave Ads

Nell’attuale sistema di marketing digitale, la gente vende i propri dati per ottenere contenuti gratuiti. Questo è il modo in cui l’economia di Internet funziona e assicura che sia economicamente sostenibile.

Ma il suo inconveniente è che viola la privacy degli utenti. Le grandi aziende tecnologiche, come Google, Facebook e Yahoo, dispongono di enormi raccolte di dati. Poiché queste informazioni vengono archiviate in server centralizzati, sono facili bersagli di hackeraggi.

E questo è esattamente quello che è successo con Yahoo qualche anno fa. I dati privati di milioni di utenti furono violati e divennero di pubblico dominio quando i server di Yahoo vennero hackerati.

Google raccoglie diversi tipi di dati dell’utente, come la posizione, l’indirizzo IP e i cookie, per assicurarsi di servire annunci pertinenti. Google conserva nei propri server i dati che raccoglie dagli utenti.

Ogni volta che l’utente richiede il codice AdSense nel suo browser (questo accade quando un utente naviga su un sito web che monetizza utilizzando AdSense), Google controlla sul proprio server chi lo chiede e abbina la migliore pubblicità disponibile.

È questo la modalità in cui opera lo script AdSense che un utente carica sui siti web. Generalmente mostrano vari annunci a diversi utenti, basati sulla loro posizione, l’età, il sesso e altri dati. Tale meccanismo costituisce l’essenza del sistema di monetizzazione di Internet.

Il browser Brave vuole sbarazzarsi di questi inconvenienti. Brave Ads introduce un nuovo sistema di matching delle pubblicità, che non espone a rischi i dati degli utenti.

Come visto, la ragione per cui i dati degli utenti sono suscettibili di violazioni è perché sono archiviati in server centralizzati. Al contrario, Brave Ads non conserva i dati degli utenti sui propri server.

A differenza di Facebook e Google, Brave Ads non utilizza un tracciamento lato server per il matching delle pubblicità. Il sistema di matching delle pubblicità di Brave è eseguito nel software del client, che è lo stesso browser Brave.

L’attività di matching della pubblicità avviene nel dispositivo del client dell’utente. Quindi i dati non sono archiviati in server centralizzati, ma nel dispositivo utilizzato dall’utente. Si utilizza poi una firma Zero Knowledge Proof (ZKP) per verificare l’utente.

Dopo la verifica dell’utente, i server di Brave inviano pubblicità rilevanti al client.

Riassumendo, una volta che hai installato Brave ed abilitato il programma Brave Rewards, il browser inizierà a tracciare le azioni che compi quando navighi su Internet.

Tutte le tue azioni, come i siti web che visiti, le cose che ti piacciono, articoli e contenuti che acquisti online, sono immagazzinate nel tuo computer, nella cartella appdata di Brave.

Brave utilizza una tecnologia chiamata Zero Knowledge Proof (ZKP) per inviare un segnale al proprio server, al fine di verificare il tipo di dati che un utente specifico ha memorizzato nella sua cartella appdata.

ZKP può verificare l’autenticità dell’utente e dei suoi dati senza accedere ai dati stessi e inviarli ai server di Brave. È una nuova tecnologia per la privacy che viene utilizzata dalla criptovaluta ZCash. Per capire attraverso esempi illustrati come funziona ZKP, puoi leggere questo articolo.

Dopo aver verificato l’utente, i server di Brave gli invieranno l’annuncio più pertinente. Brave utilizza il machine learning per conoscere i modelli comportamentali, al fine di garantire che l’annuncio venga mostrato in un momento in cui avrà maggiore efficacia.

Brave è in grado di garantire la maggiore efficacia della pubblicità, poiché il matching dell’annuncio avviene lato client.

Il software del browser dispone di abbastanza informazioni sull’utente, per pianificare gli annunci quando l’utente sta usando il browser ma non sta facendo qualcosa di molto importante che distoglierebbe la sua attenzione.

Brave Ads presenta agli utenti delle offerte sotto forma di notifiche mentre navigano su Internet, in un momento in cui il browser lo ritiene appropriato e non fastidioso. Quando gli utenti cliccano per interagire con queste notifiche, viene loro presentato un annuncio a pagina intera in una nuova scheda.

Gli utenti possono anche personalizzare il numero di annunci che vorrebbero visualizzare.

Quanto guadagnano gli utenti?

Le campagne pubblicitarie anonime di Brave assicurano che gli Advertiser si connettano con gli utenti che stanno cercando. Sono rimossi i costi eccessivi, i rischi di privacy, sicurezza e di frode attualmente associati agli intermediari nella pubblicità digitale.

Gli utenti ricevono il 70% delle entrate pubblicitarie complessive, mentre Brave ottiene il restante 30%.

Gli utenti vengono ricompensati con il token BAT tramite il Brave Rewards integrato nel proprio browser. Alla chiusura del ciclo mensile di Brave Rewards, gli utenti possono richiedere i token accumulati per aver visualizzato gli annunci.

I BAT possono essere automaticamente donati su base mensile ai siti più visitati dall’utente. Possono essere anche utilizzati per inviare donazioni ai creatori di contenuti preferiti.

Gli utenti saranno in grado di utilizzare i BAT accumulati per acquistare contenuti premium, nonché di riscattarli per premi del mondo reale, come soggiorni in hotel, buoni ristorante e buoni regalo.

Oltre alle “User Ads”, appena descritte, Brave prevede anche le “Publisher Integrated Ads” (non ancora disponibili al momento della scrittura dell’articolo).

Con questo sistema, i Publisher e i creatori di contenuti verificati saranno in grado di pubblicare annunci privati all’interno del loro sito web o dei loro canali.

Le Publisher Integrated Ads forniranno il 70% delle entrate ai Publisher e ai creatori di contenuti verificati. Il 15% verrà attribuito agli utenti che visualizzano e interagiscono con gli annunci, mentre il restante 15% andrà a Brave.

Se hai iniziato a utilizzare Brave, puoi sostenere EtherEvolution (siamo già Publisher verificato) per aiutarci a migliorare e ampliare i contenuti che forniamo. Clicca sull’icona di BAT accanto alla barra dell’indirizzo del browser e potrai donare un piccolo contributo in BAT:

***

Non perderti i nostri aggiornamenti e approfondimenti su Ethereum e il mondo delle criptovalute. Compila il form qui sotto! Riceverai i video sulla compravendita e messa in sicurezza degli Ether, e tutte le nostre nuove guide e ricerche sul tema blockchain. È gratis!



ACCEDI ORA AI VIDEO GRATUITI












Riceverai l’ACCESSO ALLA GUIDA GRATUITA ETHEREVOLUTION

e in più, n
elle email successive, il frutto delle nostre ricerche più avanzate sulle criptovalute e i nostri servizi legati ad esse.

Tratteremo i tuoi
dati personali
con la massima cura e in conformità della normativa privacy GDPR UE2016/679. E potrai disiscriverti in qualsiasi momento con un semplice click.


Condividi

CATEGORIE:

Progetti su Ethereum


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Stimolato dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT; matura particolari interessi nella nuova finanza decentralizzata legata alle tecnologie del ledger distribuito.


  1. ha commentato:

    Formatori ed Informatori per cui nutro particolare interesse in quanto riescono al meglio nel loro ruolo ed anche in maniera professionale &chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico