LE NEWS SU ETHEREUM IN ITALIA

Menu
Home » Tasse e fisco su Ethereum » La Corea del Sud tasserà gli exchange di criptovalute

La Corea del Sud tasserà gli exchange di criptovalute

23 Gennaio 2018 19:20
Tempo di lettura: 1 min.
23 Gennaio 2018 19:20
Giuseppe Brogna

L’agenzia di stampa locale Yonhap, riferisce che lunedì 22 gennaio il governo sudcoreano ha annunciato che raccoglierà un’imposta sul reddito delle società del 22%, e un’imposta locale sul reddito del 2,2% dagli exchange di criptovalute del Paese.

L’annuncio fiscale arriva subito dopo la conclusione di un’indagine antiriciclaggio senza precedenti in sei grandi banche sudcoreane, che avevano mostrato un aumento di 36 volte in commissioni da conti collegati a cripto-exchange. Si era passati da 61 milioni di Won (57.340 $) nel 2016 a 2,2 miliardi di Won ($ 2 milioni) nel 2017.

Yonhap riporta che lo scorso anno l’exchange sudcoreano Bithumb ha realizzato 317,6 miliardi di Won ($ 295,368,000), quindi si prevede che pagherà circa 60 milioni di Won in tasse, secondo le percentuali di tassazione annunciate lunedì.

Le percentuali fiscali annunciate sono in linea con le disposizioni del codice tributario della Corea del Sud, con riguardo alle società che realizzano un reddito annuo di oltre 20 miliardi di Won ($ 18,7 milioni).

Bithumb – che è il più grande exchange a livello globale con $ 2,85 miliardi di dollari di volumi di scambio giornaliero, al momento della scrittura di questo articolo – è stato hackerato a febbraio 2017, perdendo circa $ 7 milioni, in gran parte di bitcoin e ether.

Questa violazione della sicurezza, insieme a diverse altre violazioni riguardanti gli exchange della Corea del Sud, è stata recentemente collegata, in modo più definitivo, agli hacker nordcoreani.

Il governo della Corea del Sud, ha recentemente accelerato l’attività regolamentativa sulle criptovalute all’interno del Paese.

Oltre a ordinare l’indagine finanziaria, il governo ha vietato l’uso di account virtuali anonimi, bloccato l’apertura di nuovi account virtuali e vietato ai minori e agli utenti stranieri di fare trading sugli exchange.

Gli utenti sudcoreani hanno reagito con una petizione per fermare le recenti regolamentazioni governative. Dopo aver raggiunto le 200.000 firme necessarie, la petizione è attualmente in attesa di una risposta ufficiale da parte del governo.

Fonte: Cointelegraph

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi
  • 10
    Shares

CATEGORIE:

Tasse e fisco su Ethereum


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Stimolato dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT; matura particolari interessi nella nuova finanza hitech legata alle tecnologie del ledger distribuito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico