ETHEREVOLUTION: INSIEME NEL FUTURO

Menu
Home » Exchange » LocalEthereum: comprare e vendere ether senza exchange

LocalEthereum: comprare e vendere ether senza exchange

12 Novembre 2017 12:55
Tempo di lettura: 5 min.
12 Novembre 2017 12:55
Giuseppe Brogna

Spesso ci si interroga sulla possibilità di scambiare gli ether con moneta avente corso legale nel proprio Paese, o viceversa, senza doversi obbligatoriamente affidare a un’entità centralizzata, come è l’exchange. Fino a poco tempo fa, ancora non esisteva un modo semplice di tradare gli ether per coloro che volessero aggirare gli ostacoli degli exchange centralizzati.

PROBLEMATICHE DEGLI EXCHANGE

Ci sono svariati adempimenti da compiere quando si utilizza un tradizionale exchange come Kraken o GDAX.

Innanzitutto, le procedure di verifica possono essere lunghe e seccanti. Per consentire di prelevare quantità significative dal proprio conto, gli exchange richiedono la scansione e l’invio del documento di identità, oltre ad ulteriore documentazione. Spesso possono trascorrere giorni o, addirittura, settimane prima che lo staff verifichi il profilo.

Dopo aver depositato i fondi – il che può richiedere anche molto tempo, a seconda del tipo di trasferimento bancario internazionale -, alcuni exchange applicano delle commissioni (fee) elevate, sia sulle operazioni di acquisto che di vendita.

Spesso gli utenti ripongono eccessiva fiducia negli exchange, i quali invece sono noti per avvenimenti di perdita o cattiva gestione dei fondi degli utenti. Giusto per fare qualche esempio: MtGox perse $460 milioni nel 2014, mentre Bitfinex $72 milioni lo scorso anno. Come si nota, con tutti questi soldi in gioco non esisitono exchange centralizzati sicuri.

Infine – di certo non un problema trascurabile – non vi è possibilità, tramite un exchange centralizzato, di effettuare compravendite in contanti incontrandosi di persona, salvo che ciò venga compiuto senza alcuna garanzia per le controparti.

Una buona soluzione a quest’ultimo inconveniente, nonché ad altri problemi descritti, la si rinviene in LocalEthereum.

COSA È LOCALETHEREUM

LocalEthereum è un marketplace peer-to-peer che consente di effettuare compravendite di ether con la moneta avente corso legale nel proprio Paese. Trattasi di una soluzione one-step, che permette all’utente di interagire direttamente con altri venditori o compratori, eliminando l’intermediazione di un terzo, e di tradare in base alle condizioni definite dalle parti.

Gli scambi possono essere effettuati attraverso svariati metodi, come ad esempio trasferimenti bancari, pagamenti in contanti face-to-face, ricariche di carte prepagate ecc.

Tutte le compravendite effettuate attraverso la piattaforma LocalEthereum sono completamente private: i messaggi scambiati dagli utenti sono protetti con la crittografia end-to-end e tutte le transazioni sono eseguite attraverso smart contract ai quali solo le parti coinvolte hanno accesso.

La registrazione al sito avviene in modo del tutto gratuito e anonimo, poiché non devono essere forniti dati personali. Va tuttavia specificato che, propedeuticamente alla compravendita, alcuni utenti potrebbero richiedere la scansione di un documento di identità, in quanto esistono Ordinamenti che impongono ai trader di conoscere l’identità dei propri clienti. Sennonché, se si preferisce non fornire il proprio documento di identità, è possibile cercare altri utenti che non devono sottostare a tali restrizioni normative.

STORAGE DEGLI ETHER

Gli ether degli utenti – o meglio, come è più corretto affermare, le chiavi private -, al fine di essere utilizzati nell’attività di vendita, oppure quelli ricevuti a seguito di una transazione di acquisto, sono gestiti attraverso il wallet di LocalEthereum.

Il wallet di LocalEthereum è completamente integrato all’interno del proprio browser. Similmente al sistema di protezione dei messaggi, il wallet di LocalEthereum è stato concepito in modo che le chiavi private vengano generate offline all’interno del browser dell’utente. Pertanto, a differenza degli exchange centralizzati, i server di LocalEthereum non hanno alcun accesso agli ether degli utenti.

È possibile depositare all’interno del proprio portafoglio utilizzando uno degli indirizzi elencati nella pagina del wallet. Per ulteriore privacy e sicurezza, è sempre raccomandato l’utilizzo di indirizzi non utilizzati in precedenza: è preferibile l’impiego di un nuovo indirizzo ogniqualvolta si ricevono degli ether e di difarsi dei precedenti indirizzi.

In ogni caso, resta buona norma utilizzare il wallet di LocalEthereum solo per il tempo strettamente necessario all’esecuzione di attività di compravendita, trasferendo successivamente gli ether – in particolare eventuali somme consistenti – su wallet più sicuri, come gli hardware wallet.

FEE E PREZZO

In primo luogo, con riguardo alle fee, LocalEthereum prevede una commissione dello 0,25% per il maker (l’utente che lista l’offerta) e dello 0,75% per il taker (l’utente che aderisce a quell’offerta). Come è evidente, vi è un significativo sconto per i maker, ciò al fine di incentivare la pubblicazione di offerte sulla piattaforma, che beninteso possono essere sia di vendita che di acquisto. È utile, pertanto, anche quando si voglia acquistare, pubblicare una propria offerta alla quale qualunque venditore possa aderire.

Venditore e compratore vedranno dei tassi diversi per lo stesso scambio, in quanto il tasso di cambio ha le fee di default incorporate al suo interno e, come appena detto, le fee per il maker differiscono rispetto a quelle per il taker. Pertanto, dal lato del compratore, il prezzo visualizzato corrisponde all’ammontare di ether che si riceveranno al lordo delle fee applicate.

TUTELA DELLE PARTI

Come è agevolmente intuibile, in ogni transazione peer-to-peer si nasconde il pericolo di truffa ad opera di una delle parti coinvolte nell’attività di compravendita. Il caso più ricorrente è quello del venditore che riceve il pagamento e non invia gli ether al compratore.

LocalEthereum pone un freno a questa eventualità attraverso un sistema di escrow (deposito in garanzia), gestito mediante smart contract. Il funzionamento è il seguente:

  1. Il compratore e il venditore confermano e aderiscono ai termini dell’accordo.
  2. Il venditore pone gli ether nello smart contract dell’escrow (con un solo click). Ciò fornisce la prova dell’esistenza dei fondi.
  3. Il compratore paga.
  4. Il venditore conferma di aver ricevuto il pagamento e lo smart contract rilascia gli ether al compratore.
  5. Nel caso, invece, in cui sorga una controversia tra le parti, la decisione viene rimessa a un terzo arbitro (attualmente lo staff di LocalEthereum), il quale si avvarrà anche della collaborazione delle parti per giungere a una risoluzione della disputa. Ad esempio, in caso di mancato invio degli ether da parte del venditore, il compratore potrà fornire all’arbitro la ricevuta che comprovi l’avvenuto pagamento. Inoltre, le parti potranno fornire le chiavi per la decriptazione e valutazione dei messaggi che sono stati scambiati.

Il punto di forza del sistema di escrow è dato dal correlato sistema di reputazione dell’utente. È possibile, infatti, scegliere l’utente col quale avviare una compravendita, in base ai feedback rilasciati in precedenza da altri. Un utente con un’elevata quantità di feedback positivi, del 100% o prossima a tale percentuale, sarà sicuramente più affidabile rispetto a un utente con pochi feedback, in generale, o con diversi feedback negativi.

 

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi
  • 14
    Shares

CATEGORIE:

Exchange


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Stimolato dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT; matura particolari interessi nella nuova finanza hitech legata alle tecnologie del ledger distribuito.


  1. ha commentato:

    Info e servizio molto interessante grazie

  2. ha commentato:

    Cosa ne pensate di SpectroCoin?

    • ha commentato

      Personalmente non l’ho mai utilizzato. È una piattaforma all-in-one con exchange, wallet, debit card ecc. Tuttavia l’exchange credo sia di tipo centralizzato, nulla a che vedere con LocalEthereum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico