Home » Codice e sviluppo » Gas price tra alti e bassi? Vitalik propone di stabilizzarlo

Gas price tra alti e bassi? Vitalik propone di stabilizzarlo

Tempo di lettura: 3 min.
05 luglio 2018 07:30
Giuseppe Brogna

Condividi

In considerazione delle fee di transazione di Ethereum che fluttuano quotidianamente, Vitalik Buterin ha formulato una nuova proposta per stabilizzare il gas price.

Gas price volatile

Per chi almeno una volta ha effettuato una transazione su blockchainUna blockchain è un registro condiviso in cui le transazioni vengono registrate in modo permanente mediante l’aggiunta di elementi alla catena di blocchi. La blockchain funge da record storico di tutte le transazioni che si sono verificate, dal blocco di genesi all’ultimo blocco, da cui il nome blockchain (catena di blocchi). – che sia Ethereum, Bitcoin o altro -, dovrebbe avere dimestichezza con il meccanismo delle fee.

Quello delle fee – nel caso di Ethereum gas limit * gas price – è un vero e proprio mercato regolato dalla legge della domanda e dell’offerta.

Poiché ogni blocco non può contenere infinite transazioni, un miner – o block proposer, per essere più generici – in linea di principio “pesca” dalla mempool quelle che offrono di più in termini di fee per la remunerazione dello stesso miner.

È agevole comprendere che se vi è elevata domanda di ingresso in un blocco, che è in grado di offrire uno spazio limitato, il risultato è l’innalzamento del livello delle fee.

Per contro, in momenti in cui il numero di transazioni che concorrono per entrare nel blocco è ridotto, l’accesso può avvenire ad un prezzo inferiore rispetto all’ipotesi precedente.

Pertanto, attualmente, le blockchain come Ethereum e Bitcoin consentono agli utenti di scegliere il prezzo che sono disposti a pagare.

Più è elevata la fee rispetto a quella degli altri, maggiore è la probabilità che la transazione venga inclusa nel primo blocco utile.

Il problema con questo meccanismo risiede nel fatto che gli utenti, al fine di assicurarsi che la propria transazione vada a buon fine, non sono motivati ​​a postare fee significativamente superiori rispetto al prezzo medio.

Come ha affermato Vitalik:

Se stimi che una transazione venga immediatamente inclusa a $ 1, saresti disposto a offrire qualcosa fino a $ 1, ma se tutti gli altri hanno offerto $ 0.05, allora potresti risparmiare più soldi offrendo $ 0.08.

È questo sistema che determina la volatilità del gas price di Ethereum. Su Ethereum sono eseguite migliaia di dapps che richiedono di processare le rispettive transazioni.

Uniform-price auction

Un miglioramento a questo modello deriva da quella che è una “uniform-price auction”.

In questo sistema, gli utenti propongono un prezzo che sono disposti a pagare per includere la propria transazione. Dopo quest’asta, tutti pagheranno la fee del minor offerente incluso dal miner.

Esemplificando, se le offerte sono “0,02, 0,03, 0,05, 0,08, 0,13, 0,19, 1,00” e un miner ha spazio solo per cinque transazioni, includerà le prime cinque e ogni utente pagherà solo $ 0,05.

Ovviamente, la rete Ethereum ha disponibilità maggiore di cinque transazioni, rendendo questo sistema efficace nell’eliminare i valori anomali.

Tuttavia, questa soluzione, a prima vista interessante, non è priva di aspetti negativi. Due problemi che Vitalik porta all’attenzione sono:

Un miner potrebbe spammare transazioni con fee più elevate, determinandone l’aumento del prezzo.

Un miner potrebbe colludere con i mittenti delle transazioni. Questi aumenterebbero la loro offerta, ma la differenza verrebbe rimborsata a posteriori dal miner su canali separati.

Al fine di scoraggiare lo sviluppo di complesse strategie dei miner, nonché in generale complesse strategie da parte dei mittenti delle transazioni, Vitalik ha ipotizzato una formula per le fee di transazione:

Con questa soluzione viene mantenuta una fee minima di transazione, e i miner non potranno manipolare il prezzo per aumentare i loro introiti.

Gli utenti, avendo riguardo al prezzo della c.d. minfee, potranno decidere se inviare o meno la transazione, in base a quanto valutano l’inclusione della transazione.

In alternativa, per le ipotesi di blocchiI blocchi sono pacchetti di dati che trasportano dati registrati permanentemente sulla rete blockchain. pieni, potranno indicare una quantità massima di blocchi entro i quali far processare la propria transazione.

Si tratta di esempi non esaustivi, in un sistema che si caratterizzerebbe per l’elevata flessibilità.

Una pezza alla volatilità imprevista

Questo metodo è incredibilmente efficace nell’eliminare le transazioni inutili e rimuovere la volatilità imprevista delle fee di transazione.

Se potrebbe sembrare fantastico avere transazioni gratis e/o economiche, non è tuttavia funzionale nell’attuale sistema di Ethereum.

Le fee di transazione sono necessarie per incentivare i miner e proteggersi dagli attacchi spam.

Se questa proposta riceverà sufficiente supporto da parte degli sviluppatori e dalla community, in futuro potremmo vederla aggiunta alla mainnet di Ethereum.

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi

CATEGORIE:

Codice e sviluppo


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, ma da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Attratto dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT per poi sposarne pienamente la causa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico