LE NEWS SU ETHEREUM IN ITALIA

Menu
Home » Hard fork Ethereum » Cos’è un Ethereum Hard Fork e cosa cambia

Cos’è un Ethereum Hard Fork e cosa cambia

16 ottobre 2016 00:47
Tempo di lettura: 2 min.
ethereum hard fork
16 ottobre 2016 00:47
Amelia Tomasicchio

In questo articolo ti spiegherò cos’è un Ethereum Hard ForkUn tipo di fork che rende valide le transazioni precedentemente non valide e viceversa. Questo tipo di fork richiede che tutti i nodi e gli utenti eseguano l’aggiornamento all’ultima versione del software di protocollo. e quali cambiamenti apporterà all’intera infrastruttura. Inoltre ti darò alcune dritte su come agire prima che questo passaggio si verifichi.

La community di Ethereum ha capito che il miglior modo per andare avanti ed affrontare il dos (denial of service) che si è recentemente verificato nella rete è l’ Ethereum Hard Fork.

Il dos non è altro che un messaggio di errore di sistema generato da un sovraccarico. Da circa un mese è infatti in corso un  attacco al sistema che lo sovraccarica e determina un rallentamento nel processo di processamento delle transazioni da parte dei miner.

I miner, ti ricordo, sono gli addetti alla validazione delle transazioni che avvengono sulla blockchainUna blockchain è un registro condiviso in cui le transazioni vengono registrate in modo permanente mediante l’aggiunta di elementi alla catena di blocchi. La blockchain funge da record storico di tutte le transazioni che si sono verificate, dal blocco di genesi all’ultimo blocco, da cui il nome blockchain (catena di blocchi). di Ethereum e il loro lavoro, in sostanza, è quello di confermare che una transazione sia avvenuta in totale sicurezza.

Qualche giorno fa, Gavin Wood, founder di Ethcore, uno dei più usati client di Ethereum, ha spiegato:

“L’hard fork EIP150.c1 si verificherà lunedì prossimo. Abbiamo un candidato e il rilascio dell’hard fork avverrà non appena saranno fatto i test appropriati. Questo hard fork dovrebbe risolvere i problemi che hanno colpito il sistema. Fino ad allora temo che il percorso possa essere accidentato poiché chi effettua gli attacchi sta diventando sempre più furbo nello sfruttare il fallo”.

Jeff Wickle, sviluppatore di Ethereum, ha confermato che è stato raggiunto un consenso unanime per effettuare l’hard fork e il client Go Ethereum sarà rilasciato a breve. Il codice hard fork è stato sviluppato in pochi giorni ed ora è in fase di revisione e test.

Lunedì si verificherà l’hard fork, che non è altro che un aggiornamento dell’infrastruttura di Ethereum realizzato dagli sviluppatori, volto a impedire ulteriori rallentamenti.

Finora ci sono stati altri due hard fork, se non più, e tutto è andato per il meglio da un punto di vista tecnico, risolvendo ogni problema che si era verificato.

A causa degli attacchi, attualmente il prezzo dell’Ether è sceso del 10% e dopo l’hard fork potrebbe risalire.

Come agire quando si verifica un Ethereum Hard Fork

 

L’evento di un Ethereum Hard Fork, come tutti gli aggiornamenti, può creare delle instabilità del sistema.

Per questo motivo ti consiglio di mettere in atto questi pochi accorgimenti per non rischiare di perdere i tuoi Ether.

  1. Trasferisci tutti i tuoi Ether dagli exchange al tuo wallet (portafoglio) personale. Questa è una regola aurea che dovresti sempre tenere a mente, non solo in questo caso. Leggi più informazioni sulla sicurezza degli exchange qui.
  2. Salva la chiave privataUna chiave privata è una stringa di dati che consente di accedere ai token in un portafoglio specifico. Fungono da password che vengono tenute nascoste da chiunque tranne il proprietario dell’indirizzo. collegata al tuo wallet, ovviamente senza condividerla con nessuno poiché garantisce l’accesso ai tuoi Ether.
  3. Fai un backup. Per fare un backup su MyEtherWallet, devi salvare il tuo indirizzoGli indirizzi di criptovaluta vengono utilizzati per inviare o ricevere transazioni sulla rete. Solitamente un indirizzo si presenta come una stringa di caratteri alfanumerici. (address), la chiave privata (step 2) e il pdf del tuo wallet. Stampa queste informazioni o salva il tutto su una chiavetta USB.

MyEtherWallet è uno dei wallet più sicuri e affidabili che puoi trovare sulla rete. Per maggiori informazioni su quali wallet ed exchange utilizzare, clicca qui.

Clicca qui per accedere alla guida gratuita su come comprare, vendere, trasferire e conservare in sicurezza gli Ether.

Condividi
  • 2
    Shares

CATEGORIE:

Hard fork Ethereum


Amelia Tomasicchio

Amelia Tomasicchio scrive di Bitcoin ed Ethereum dal 2014. Con una laurea in lettere e un master in marketing, Amelia si occupa soprattutto di content marketing e social media management per diverse aziende nel settore fintech.


  1. ha commentato:

    Buongiorno, io ho mantenuto i miei Ether nel portafoglio MIST, volevo sapere se sono comunque in sicurezza secondo voi?

    • ha commentato

      Ciao Riccardo,

      Hai fatto bene. Noi suggerivamo di spostare gli Ether da Exchange a Wallet. Se si tratta di MyEtherWallet o Mist è uguale.
      I tuoi Ether sono al sicuro, nonostante l’hard fork.

  2. ha commentato:

    scusate, le date di questo articolo??..quando di “Lunedì si verificherà l’hard fork…..” a quale lunedì si riferisce ? è possibile mettere la data? grazie!

    • ha commentato:

      credo si parli del 2/10/2017 se non erro, oggi è il 26/09, ed io oggi ho sentito parlare di questo hard fork di eth, percio se la citazione di gavin wood (da come riporta l’articolo) e stata rilasciata pochi giorni fa si parla proprio di lunedi 2, ma nel caso informati meglio, e stato tutto un mio ragionamento.

  3. ha commentato:

    13/10/2017

  4. ha commentato:

    I miei Eth sono sul wallet CoinBase. Sono al sicuro ?

    Inoltre, volevo sapere se qualcuno di voi utilizza la cassaforte di Coinbase e, nel caso, mi può dire se conviene utilizzarla o se le criptovalute sono al sicuro anche solo sui wallet.

    • ha commentato:

      Ciao su Coinbase sono al sicuro in previsione del fork. In ogni caso è sempre meglio conservare i propri Ether su wallet dei quali si possegono le chiavi private (MyEtherWallet ad esempio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico