Menu
Home » Progetti su Ethereum » Basic Attention Token (BAT) e Brave: anche gli utenti guadagnano in un marketing digitale più efficiente

Basic Attention Token (BAT) e Brave: anche gli utenti guadagnano in un marketing digitale più efficiente

07 Febbraio 2019 13:00
Tempo di lettura: 6 min.
07 Febbraio 2019 13:00
Giuseppe Brogna

Basic Attention Token (BAT) è un token creato per risolvere i numerosi problemi che affliggono il marketing digitale. Tecnicamente è un token ERC20 basato sulla blockchain di Ethereum.

L’obiettivo della piattaforma BAT è quello di decentralizzare il mercato della pubblicità digitale, dando ampio spazio agli advertiser, ai publisher e agli utenti stessi.

Attraverso la sua integrazione con il suo browser Brave, BAT intende rivoluzionare il settore pubblicitario, bloccando tracker, cookie e altre tecniche di intrusione nella privacy utilizzate dagli intermediari pubblicitari.

Nel presente articolo, vediamo cos’è e quali sono i meccanismi alla base di BAT. In fondo, troverai un video che ti guiderà passo passo nell’utilizzo del browser Brave e della piattaforma BAT.

Basic Attention Token (BAT)

BAT pone al centro del suo ecosistema le tre figure dell’advertiser, del publisher e dell’utente:

  • advertiser: l’inserzionista, colui che crea la pubblicità;
  • publisher: colui che pubblica (ad esempio sul suo sito web) il contenuto pubblicitario creato dall’advertiser;
  • utente: l’internauta (come te in questo momento) che naviga su internet e visualizza la pubblicità.

Per perseguire il suo scopo, BAT utilizza il browser Brave. Quest’ultimo è progettato per resistere ai tracker e alle “malvertising” (le pubblicità utilizzate per diffondere malware), e anche per rilevare l’attenzione dell’utente attraverso il suo sistema di registro.

Oltre a risolvere i problemi associati al marketing digitale, BAT viene utilizzato anche come mezzo di scambio, ossia come valuta. Come vedremo, il token viene scambiato sulla piattaforma tra i suoi partecipanti (advertiser, publisher e user).

Ma per comprendere al meglio il funzionamento della piattaforma di BAT, è utile prima approfondire il problema che intende affrontare.

Il marketing digitale è inefficiente

Il maggiore problema che affligge il marketing digitale, è la presenza di una moltitudine di intermediari tra l’annuncio pubblicitario e l’utente.

Questi intermediari comprendono, ad esempio, le trading desk (ATD), agenzie, le Demand Side Platform (DSP), reti di scambio, venditori di contenuti multimediali, ottimizzatori di ricavi, ecc.

L’eccessiva presenza di intermediari eleva il budget destinato a scopi pubblicitari. Tutti i partecipanti (advertiser, publisher e utente) sono maggiormente colpiti da costi.

Ad esempio, i publisher pagano molto per il servizio pubblicitario, le spese per la campagna, il monitoraggio e la distribuzione. Gli utenti, dall’altra parte, hanno a che fare con vari annunci non necessari, che impattano sul loro piano dati e sulla batteria.

Inoltre gli utenti subiscono violazioni della privacy, poiché molte delle loro informazioni personali possono essere utilizzate contro di loro.

Il mercato pubblicitario, inoltre, è vittima di numerose pratiche fraudolente, in quanto gli hacker sono in grado di ingannare gli advertiser e gli utenti con bot malevoli utilizzati per generare traffico falso.

Gli advertiser sono praticamente frodati, mentre gli utenti rischiano infezioni a causa delle malvertising.

Alla lunga le entrate dei publisher si riducono, considerando che Facebook e Google prendono la gran parte del denaro e godono del processo di crescita. Peraltro, la maggior parte degli utenti si avvale di blocker pubblicitari per prevenire annunci incessanti e non necessari.

In definitiva, i publisher non sono in grado di guadagnare da altri servizi di valore, mentre gli advertiser non riescono a svolgere un lavoro efficace: sono privi delle giuste informazioni su ciò che pagano e soffrono anche di uno scarso targeting, che attribuisce agli utenti maggiore possibilità di ignorare le pubblicità.

Come funziona BAT

Si è constatato che i principali problemi riscontrati nel mercato pubblicitario sono dovuti alla circostanza che opera su una piattaforma centralizzata.

La piattaforma BAT mira a risolvere gli inconvenienti sopra descritti, fornendo uno scambio decentralizzato di pubblicità.

BAT elimina la presenza di numerosi intermediari sul mercato, lasciando solo l’advertiser, il publisher e l’utente a interagire e sfruttare le migliori opportunità che li avvantaggiano.

L’obiettivo è perseguito attraverso il browser Brave e l’uso di un attention token costruito sulla blockchain di Ethereum.

Brave è un browser open source e orientato alla privacy, che previene i tracker e le pubblicità invasive. Questo browser include un registro che misura (in modo anonimo) l’attenzione degli utenti, per ricompensare i publisher in modo adeguato e accurato.

L’attenzione dell’utente è ottenuta attraverso il coinvolgimento dell’utente con una pubblicità. Attraverso il browser, i contenuti che sono rilevanti per il visualizzatore determinano l’annuncio che viene mostrata all’utente.

Allo stesso modo, ai publisher vengono attribuiti dei token come premio basato sull’attenzione dell’utente. Più è adatta una pubblicità, maggiore è l’incremento delle entrate.

Gli advertiser invece non ottengono dei token, ma costituiscono il pilastro della piattaforma. Sono responsabili nel fornire contenuti che determinano il successo e la profittabilità della rete.

In altri termini, la piattaforma si basa su meccanismi di incentivi per invogliare a partecipare alle attività di BAT. Infatti, la piattaforma premia sia i publisher, sia gli utenti e gli advertiser.

Il publisher e l’utente ottengono i token BAT: il publisher guadagna fornendo annunci, mentre l’utente per visualizzare annunci pertinenti ai suoi interessi. In questo contesto l’advertiser è avvantaggiato indirettamente, poiché riesce a ottenere conversioni più elevate.

Per quanto riguarda le frodi, è praticamente impossibile hackerare nel sistema per creare bot malevoli, grazie alla doppia presenza della blockchain e del browser Brave.

BAT come mezzo di scambio

Il Basic Attention Token, oltre ad essere uno strumento per risolvere i principali problemi nel mercato digitale, è inteso anche come mezzo attraverso il quale è possibile acquistare servizi e funzionalità online.

Solo attraverso il token si può diventare un beneficiario della piattaforma. Il premio ottenuto attraverso la partecipazione può essere utilizzato per acquistare prodotti digitali, come immagini, dati, applicazioni, giochi e le loro funzionalità.

A volte i publisher hanno contenuti che riservano soltanto ai loro abbonati. Il token BAT potrebbe essere un mezzo attraverso il quale i publisher possono condividere questi contenuti, senza che che gli utenti siano vincolati a sottoscrivere un abbonamento.

In altri termini, il token BAT può essere utilizzato per acquistare beni e servizi sul browser Brave. Questi beni potrebbero essere immagini, dati, applicazioni, ecc.

Come detto, i publisher li mettono a disposizione degli utenti attraverso gli abbonamenti. Tuttavia questo modello non si è rivelato efficace, dal momento che molti utenti ritengono che i piani di abbonamento siano molto costosi.

Con l’utilizzo del token BAT, gli utenti possono ottenere le funzionalità pagando una certa quantità di token al publisher.

In qualità di utente, puoi installare il browser Brave e decidere di partecipare al programma “Brave Rewards”. Il programma è solo opzionale, nel senso che puoi anche decidere di limitarti a utilizzare il browser Brave e le sue funzioni di privacy.

Se decidi di optare per Brave Rewards, potrai guadagnare dei token visualizzando le pubblicità selezionate in base ai tuoi interessi.

Potrai utilizzare il token BAT per fare delle donazioni ai siti che vuoi supportare. Ad esempio, se gradisci i contenuti di EtherEvolution, attraverso il browser Brave potresti rendere un contributo in token BAT.

Oltre alle donazioni occasionali, potrai anche impostare dei pagamenti periodici (automatici) in favore dei publisher che vuoi supportare. In questo caso stabilisci il budget da stanziare per le donazioni, il quale verrà distribuito automaticamente ai publisher scelti, in proporzione al tempo trascorso sulle loro pagine.

Nel video seguente, trovi una guida passo passo (grazie a Daniele Della Corte) su come utilizzare il browser Brave e il programma Brave Rewards di Basic Attention Token.

Prima di iniziare, scarica il browser Brave. Clicca qui!



3 VIDEO GRATUITI DALLA DM CRIPTO












Ti invieremo i
VIDEO GRATUITI
e in più, n
elle email successive, il frutto delle nostre ricerche più avanzate sulle criptovalute e i nostri servizi legati ad esse.

Tratteremo i tuoi
dati personali
con la massima cura e in conformità della normativa privacy GDPR UE2016/679. E potrai disiscriverti in qualsiasi momento con un semplice click.


Condividi
  • 14
    Shares

CATEGORIE:

Progetti su Ethereum


Giuseppe Brogna

Giuseppe è laureato in giurisprudenza, da sempre appassionato di tecnologia e studioso di tematiche economiche. Stimolato dal potenziale impatto economico e sociale, si approccia al mondo delle DLT; matura particolari interessi nella nuova finanza hitech legata alle tecnologie del ledger distribuito.


  1. ha commentato:

    Ciao, funziona anche su Android? Brave rewards?
    Grazie

    • ha commentato

      Ciao su Android puoi utilizzare comodamente il browser. Al momento non c’è ancora Brave Rewards.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico