Pionieri della blockchain
Accedi

La blockchain sta rimodellando gli spazi pubblicitari e multimedialiTempo di lettura: 5 min.

La frode pubblicitaria digitale è un problema nel mondo degli affari; può la blockchain essere una soluzione a un problema apparentemente impossibile?
blockchain_spazi_pubblicitari_multimediali_etherevolution

La frode pubblicitaria digitale è un problema enorme nel mondo degli affari; talmente serio che il 37% degli inserzionisti pagherebbe volentieri per garantire che il traffico per cui stanno pagando sia realmente diretto a un essere umano.

Uno dei problemi che impediscono agli inserzionisti di difendersi dalle frodi è la convalida della credibilità delle azioni per cui essi pagano: i click, le visualizzazioni, e via dicendo. Molte di queste azioni possono essere automatizzate dai bot, ed è difficile sapere cosa è reale e cosa non lo è.

Può la blockchain essere una soluzione a un problema apparentemente impossibile?

 

Reti pubblicitarie

Allo stato attuale, gli inserzionisti e le aziende dei media tendono a lavorare con una rete pubblicitaria per l’acquisto di annunci. La rete pubblicitaria costruisce un portafoglio di clienti e fonti multimediali, richiede un pagamento anticipato per gli annunci e quindi monitora il posizionamento e il rendimento degli annunci con la fonte multimediale.

Google AdSense è il più grande di questi provider, ma tende a pagare di meno e ha una maggiore facilità di accesso. Altre reti pubblicitarie sono specializzate in determinati tipi di contenuti o società. Attraverso questo processo, prendono tutti una parte enorme della spesa pubblicitaria.

Quando si pensa a come la blockchain può fornire una soluzione qui, la tecnologia può consentire agli inserzionisti e alle aziende dei media di lavorare insieme. La visualizzazione degli annunci può essere verificata sulla blockchain e avere pagamenti distribuiti automaticamente con smart contracts.

La barriera all’ingresso, ovviamente, sarà l’adozione iniziale del mercato e che la tecnologia di costruzione sia abbastanza veloce da soddisfare i requisiti di velocità.

 

Acquisto di media

L’acquisto di media tradizionali si riferisce all’acquisto di annunci su TV, radio, cartelloni pubblicitari e così via, che richiedono una sorta di sistema di vendita. Tuttavia, gli acquisti di media tradizionali sono attualmente rallentati da burocrazia e altre inefficienze.

La soluzione qui sarebbe quella di risolvere il maggior numero possibile di inefficienze, per esempio, AdBit sta lanciando una soluzione blockchain per connettere gli acquirenti di media tradizionali direttamente con i fornitori di media, rintracciando le transazioni con smart contracts.

Ciò offrirà agli acquirenti maggiore tranquillità, sapendo che essi otterranno effettivamente gli annunci per cui pagano, oltre a ricevere migliori informazioni sul rendimento della campagna, con l’intento di migliorare l’esperienza di acquisto degli annunci per aiutare i proprietari dei media a monetizzare con maggior successo il loro consenso tra il pubblico.

 

Gli exchange pubblicitari

Mentre le due soluzioni precedenti si concentrano sul collegamento dei proprietari dei media con gli acquirenti di annunci, esiste anche la possibilità di uno scambio di annunci decentralizzato.

In questo sistema, un inserzionista può specificare un prezzo e un dato demografico e pubblicare automaticamente i propri annunci. Questo sarebbe simile a Facebook Ads, ma potrebbe consentire una migliore personalizzazione per gli inserzionisti per trovare clienti in un panorama più ampio.

La creazione di un’organizzazione decentralizzata autonoma (DAO) che regoli lo scambio di unità pubblicitarie e token pubblicitari potrebbe aiutare a risolvere questo problema.

Uno dei più grandi ostacoli qui è il requisito necessario di velocità della transazione. Quando qualcuno visualizza uno spazio pubblicitario, l’inserzionista deve pagare lo spazio pubblicitario entro una frazione di secondo. Con l’aumentare della velocità della blockchain e il fatto che lo scambio decentralizzato viene sottoposto a test più impegnativi, questa sarà probabilmente una soluzione importante per aiutare sia gli inserzionisti che i fornitori di contenuti a fare più soldi.

 

Dati personali

Un caso d’uso preferito di molti appassionati di blockchain è la possibilità di vendere i propri dati su blockchain. L’idea qui è che aziende come Facebook e Google vengano pagate per le visualizzazioni e le informazioni; sulla blockchain, tuttavia, gli inserzionisti possono direttamente pagare gli utenti per i loro dati personali, piuttosto che passare attraverso l’intermediario.

Questo caso d’uso richiederebbe però del tempo per essere strutturato e per costruire gli effetti sulla rete necessari per il successo. A lungo termine, le aziende dovrebbero passare dal lavorare con un intermediario a lavorare con il set di dati di ciascun utente. Inoltre, occorrerebbero abbastanza aziende che spendono denaro sulla piattaforma affinché gli utenti siano incentivati ​​a partecipare.

Con l’aumentare della velocità della blockchain, gli smart contract migliorano e sempre più aziende adottano la tecnologia blockchain, e ci aspettiamo tutti di vedere interessanti opportunità all’interno della sfera pubblicitaria.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Alessandro Di Vita

Alessandro Di Vita

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.
Alessandro Di Vita

Alessandro Di Vita

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.