Pionieri della blockchain
Accedi

Chango: una app per i pagamenti che guarda al futuroTempo di lettura: 3 min.

Chango si proprone di rivoluzionare il sistema dei pagamenti. Gli sviluppatori infatti hanno sviluppato un servizio che permette di richiedere ed inviare pagamenti tramite le criptovalute.

Vi è mai successo di trovarvi ad ordinare il pranzo per tutti i colleghi e finire per fare la colletta scrivania per scrivania?

Chango nasce proprio dall’analisi di un semplice bisogno. Gli sviluppatori infatti hanno sviluppato un servizio che permette di richiedere ed inviare pagamenti tramite le criptovalute. In questo modo i pagamenti possono esserre inviati e riscossi facilmente ed in maniera quasi istantanea.

Sebbene ormai sappiamo che per inviare delle criprovalute a qualcuno ci basta un wallet e l’address di un destinatario, Chango si pone sul mercato per abbattere le difficoltà che potrebbe incontrare chi non è del tutto ferrato sugli aspetti più tecnici delle blockchain.

Difatti tramite la app è possibile gestire transazioni senza la necessità di conoscere o ricordare le lunghe chiavi pubbliche dei wallet.

Cos’è Chango?

Stando a quanto possiamo leggere su chango.tech, la app permetterà di inviare e richiedere fondi ad amici e familiari in un paio di tocchi e senza limiti di distanze geografiche, in tempi brevissimi e in sicurezza.

Sono proprio app come queste che favoriscono la tendenza ad una adozione in sempre più ampia scala delle blockchain. In questo caso tutte le transazioni verranno processate sulla blockchain di Ethereum.

Il team

Dietro le quinte di Chango c’è la firma di elunic, un’azienda di innovazione tecnologica con base in Germania. Negli ultimi 15 anni ha gestito qualcosa come 1800 progetti, con più di 50 impiegati e oltre 700 clienti.

Chango risulta quindi una filiale diretta di elunic. Tra il team di Chango ci sono alcuni sviluppatori che operano nel mondo delle criptovalute da diversi anni. Sicuramente in assenza di interesse e passione verso questo mondo sarebbe impossibile concepire un’app come Chango.

Prima pizza per il team comprata con Chango

Caratteristiche

Sicuramente il punto di forza principale di un app simile sta nella capacità di semplificare la gestione delle transazioni per il pubblico meno esperto. Inoltre la possibilità di effetturare e ricevere pagamenti senza dover avere a che fare con le chiavi pubbliche dei wallet è una opzione interessante per chiunque.

Tra le caratteristiche principali della versione di lancio troviamo:

  • La possibilità di inviare e ricevere fondi tramite una lista contatti.
  • Visualizzare le chiavi pubbliche dei contatti sotto forma di nome del contatto
  • Effettuare transazioni senza dover inserire i 34 caratteri di una chiave pubblica di un wallet
  • Possibilità di condividere un Chango-ID con i propri contatti tramite le app di messagistica preferite.

Di seguito un video con il test della versione prototipo.


Sviluppi futuri

Chango si proprone di rivoluzionare il sistema dei pagamenti. Se il team sarà davvero in grado di far funzionare il progetto, sarà possibile inviare del denaro con la stessa semplicità con cui si invia una email.

Inoltre il team è già al lavoro su diverse caratteristiche pronte a migliorare ulteriormente l’esperienza dell’utente. Tra cui la possibiltà di autenticarsi tramite impronta digitale, il supporto multi valuta (e multi criptovaluta), pagamenti contactless tramite app e smartphone e pagamenti di gruppo.

Insomma non ci resta che seguire il progetto e vedere come andrà a finire.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Alessandro Di Vita

Alessandro Di Vita

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.
Alessandro Di Vita

Alessandro Di Vita

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.

Una risposta

  1. Esite già una startup che mi pare faccia la stessa cosa.
    Il suo nome è Utrust ed ha lanciato una ico in novembre mi pare.
    Attualmente è quotata già su alcuni exchange e sembra che la sua quotazione sia in principio scesa per poi riprendersi da poco ma mantenendosi comunque ben sopra il prezzo dei tokens in fase di ico. Non so se la conosci. Vorrei un tuo parere in merito a Utrust.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CRIPTOGENESIS

Come comprare, proteggere e rivendere le tue prime criptovalute