Menu
Home » Trading Ethereum » Fibonacci Trading: come utilizzare il ritracciamento di Fibonacci su TradingView

Fibonacci Trading: come utilizzare il ritracciamento di Fibonacci su TradingView

18 Maggio 2018 12:00
Tempo di lettura: 4 min.
18 Maggio 2018 12:00
Daniele Della Corte

L’articolo di oggi mi sta molto a cuore per diversi motivi, si parla infatti uno strumento per fare trading che si fonda su proporzioni auree, alcuni direbbero divine, presenti in ogni angolo dell’universo, vedremo infatti un argomento che darà vita ad una saga dedicata al Fibonacci trading, nello specifico oggi capiremo come utilizzare al meglio il ritracciamento di Fibonacci su TradingView.

Prima di iniziare voglio fare una citazione di Roy:

La vita segue delle Leggi.

Se tutta la vita segue e si genera con delle Leggi matematiche allora anche i mercati seguono queste Leggi.

Ebbene si, prendi un nautilis, un uragano, un girasole, una pigna, un cavalluccio marino ed tanti altri elementi presenti in natura vedrai che tutti questi rispettano la proporzione della spirale aurea, ma non solo, questi rapporti sono presenti anche nel corpo umano, nell’architetture sacre e come ha detto Roy anche nei mercati.

Andiamo quindi a vedere come applicare queste conoscenze matematiche ai mercati.

Perchè usare il ritracciamento di Fibonacci?

La risposta a questa domanda è molto semplice, il ritracciamento di Fibonacci è uno degli strumenti più potenti che un trader ha a propria disposizione, quindi averlo nel proprio bagaglio di conoscenze è senza dubbio un valore aggiunto non indifferente.

Grazie a questo strumento sarà possibile tracciare dei livelli chiave all’interno del grafico, livelli che possono essere dei target che può raggiungere il prezzo o rappresentare dei veri e propri supporti o resistenze.

Il ritracciamento di Fibonacci all’interno di TradingView

Come prima cosa facciamo login al nostro account su trading view, portiamoci nella sezione dei grafici e scegliamo quello di nostro interesse su cui vogliamo fare questo tipo di analisi tecnica.

Dalla barra degli strumenti laterale portiamoci sull’icona che vedi nello screenshot e scegliamo lo strumento “Ritracciamento Fibonacci”.

Selezionata l’opzione abbiamo quindi la possibilità di inserire lo strumento sul nostro grafico.

Per utilizzare il ritracciamento è sufficente prendere due livelli, solitamente un minimo ed un massimo. Quindi possiamo tracciare il nostro ritracciamento partendo da un punto A ad un punto B. Fatto questo vedremo che la porzione di grafico interessata verrà sezionata in diversi livelli, distinti anche per colore.

Vediamolo sul grafico di ETH/USD di Kraken su timeframe giornaliero.


Clicca sull’immagine per ingrandirla

In questo caso il grafico tracciato parte dal minimo 13 Settembre 2017 ed arriva al livello del massimo del 13 Gennaio 2018.

Quello che forse ora ti starai chiedendo è: “Ok Daniele, ma come leggo questi livelli?”

Semplicemente ogni livello di Fibonacci è un livello che molto spesso, non sempre, trova un riscontro sul mercato.

Muoviamoci infatti dal minimo e notiamo come il livello 0.786 abbia fatto per alcuni giorni da resistenza e poi quando è stato rotto il primo target è stato proprio il livello successivo 0.618 che poi è diventato un supporto mentre il livello 0.5 ha fatto per un pò da resistenza, infatti dopo aver lateralizzato in quel canale poi il livello di resistenza 0.5 è stato rotto e poi si è andati verso il massimo assoluto di Gennaio.

Successivamete vediamo come il livello 0.236 dopo esser stato rotto al ribasso abbia fatto da resistenza al mercato che non avendo forza per romperlo ha poi mirato al target 0.5, che a sua volta ha fatto da supporto per alcuni giorni fino a quando non è stato rotto ed ecco infatti raggiungere il target 0.786.

Quando poi il trend è tornato ad essere in salita il primo livello è stato proprio quello successivo a 0.618 con il livello 0.5 che è stato testato e per il momento ha fatto da resistenza.

Quello che possiamo quindi constatare da questa analisi tecnica è che i livelli di Fibonacci ci dicono che attualmente il prezzo è nel canale 0.618/0.5 e che il nostro target a ribasso è il livello 0.786 mentre quello a rialzo è il livello 0.382. quest’ultimo abbiamo visto essere un livello che il mercato ha già toccato in precedenza senza avere sufficente forza per romperlo al rialzo.

Questa descritta qui sopra è esattamente un esempio di applicazione pratica del ritracciamento di Fibonacci su trading view.

Consigli utili per l’uso del ritracciamento di Fibonacci

Concludo l’articolo con alcuni piccoli ma importanti consigli che ci offre questo strumento.

Il primo molto semplice è che ogni livello mostra tra parentesi il prezzo, questo ci è molto utile per capire subito il prezzo target.

Un altra osservazione molto interessante che non tutti conoscono è la possibilità di attivare dei livelli intermedi, infatti di default non sono tutti attivi. Per farlo sarà sufficente cliccare sulla linea tratteggiata che unisce il minimo ed il massimo, scegliere il tab “Stile” e mettere il checkbox sui livelli che vogliamo attivare o disattivare, come vedi dalla seguente immagine.

Un ultimo dettaglio, ma non in ordine di importanza, è che se tracciando più ritracciamenti di Fibonacci troviamo delle sovrapposizioni di uno o più livelli, che nel mercato hanno trovato dei riscontri, allora il valore di quel livello è ancora maggiore.

Allo stesso modo è utile effettuare questi ritracciamenti anche da date molto antecedenti e non necessariamente vicine, perchè se un livello ha trovato importanza in una fase storica del mercato quell’importanza rimarrà per sempre in quanto i mercati hanno memoria storica.

Bene per questo articolo sull’uso del ritracciamento di Fibonacci all’interno di trading view è tutto, se hai domande, dubbi o integrazioni utili da aggiungere all’articolo, ti aspetto nei commenti 🙂



3 VIDEO GRATUITI DALLA DM CRIPTO












Ti invieremo i
VIDEO GRATUITI
e in più, n
elle email successive, il frutto delle nostre ricerche più avanzate sulle criptovalute e i nostri servizi legati ad esse.

Tratteremo i tuoi
dati personali
con la massima cura e in conformità della normativa privacy GDPR UE2016/679. E potrai disiscriverti in qualsiasi momento con un semplice click.


Condividi
  • 9
    Shares

Articoli che potrebbero interessarti

26 Gennaio 2018

Pattern candlestick: cosa sono e come identificarli sui grafici per fare trading

Scopri subito cosa sono e come identificare i pattern candlestick all'interno...

Leggi tutto

22 Giugno 2018

Fibonacci trading: l’estensione di Fibonacci su TradingView

Ecco la seconda puntata della "saga" dedicata a Fibonacci trading all'interno...

Leggi tutto

CATEGORIE:

Trading Ethereum

TAG:


Daniele Della Corte

Mi occupo di marketing e di ottimizzazione sui motori di ricerca. Amo gestire e coordinare progetti online. Ho sempre seguito da vicino le innovazioni tecnologiche ed ora sto focalizzando le energie per approfondire la blockchain ed il progetto Ethereum.


  1. ha commentato:

    Bello questo articoletto, e sopratutto utile, per me che non conoscevo questo argomento.
    Mi e’ piaciuta anche la promessa della saga dedicata a Fibonacci trading…
    attendo fiducioso. Nel frattempo riscuotete pure tutti i miei complimenti per il vostro impegno su questo sito.
    GRAZIE
    roberto

    • ha commentato

      Ciao Roberto,

      mi fa piacere che tu abbia trovato utile l’articolo, riguardo la saga dedicata a Fibonacci ti chiedo di pazientare un pò perchè per il momento ho pianificato altri articoli, ma ogni promessa è un debito quindi porterò fede a quanto detto.

      Grazie a te e continua a seguirci 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo

Invia questo articolo ad un amico