Pionieri della blockchain
Accedi

Le Filippine scambiano 40 milioni di dollari al mese in criptovaluteTempo di lettura: 3 min.

Lo spazio della valuta digitale delle Filippine è in buona salute, con una conversione in criptovalute vicina a 40 milioni di dollari al mese
filippine_40_milioni_dollari_mese_criptovalute_etherevolution

Lo spazio della valuta digitale delle Filippine è in buona salute, con una conversione in criptovalute vicina a 40 milioni di dollari al mese, secondo i dati del Bangko Sentral ng Pilipinas (BSP), la banca centrale del paese.

Il vice governatore della BSP Chuchi G. Fonacier ha affermato che la conversione da valute digitali nella valuta locale si è attestata su circa 36,74 milioni di dollari ogni mese nel primo trimestre di quest’anno. Il BSP ha utilizzato i dati riportati dagli exchange di valuta virtuale (VC) Rebittance, Inc. e Betur, Inc. noto anche come Coins.ph, i primi due exchange accreditati dal BSP. Successivamente la banca centrale ha registrato Bloom Solutions come legittimo exchange di valuta digitale.

Facendo un paragone, la cifra è scesa dalla media mensile di 38,27 milioni di dollari nell’ultimo trimestre del 2017. Tuttavia, l’importo rappresenta un forte aumento rispetto alla stima delle transazioni mensili di criptovaluta, a circa 8,8 milioni di dollari da gennaio a giugno dello scorso anno.

Il BSP ha implementato le norme che regolano la conversione della valuta fiat in criptovalute come Bitcoin ed Ethereum a partire da febbraio dello scorso anno, imponendo requisiti per la gestione del rischio ed eliminando il rischio contro il riciclaggio di denaro sporco.

Il responsabile della politica monetaria del paese riconosce i vantaggi delle criptovalute, in particolare la convenienza e la velocità della piattaforma, nonché il modo più economico per spostare o trasferire denaro (valore). Ma la tecnologia nascente è anche esposta a molte forme di rischio, tra cui riciclaggio di denaro sporco, minacce di hacker e altri crimini informatici.

Lo scorso dicembre, Fonacier ha dichiarato che il BSP sta collaborando con l’autorità di regolamentazione del mercato del paese, la Securities and Exchange Commission, alla stesura di un regolamento unificato sulle valute digitali, se usate come investimento.

In precedenza, il vice direttore di BSP, Melchor Plabasan, ha espresso fiducia che i regolatori del mercato del paese potrebbero gestire i rischi presentati dalle valute digitali. Ha dichiarato:

Le criptovalute sono come un qualsiasi altro strumento monetizzato, e persino uno strumento di investimento. Ci sono rischi, ma in sostanza possono essere gestite. Se vuoi qualcosa che sia veloce, quasi in tempo reale e conveniente, allora c’è il vantaggio di usare le valute virtuali.

Allo stesso tempo, il Consiglio antiriciclaggio ha introdotto diverse regole per gestire il flusso di denaro sporco utilizzando le criptovalute attraverso un più stretto monitoraggio delle transazioni e richiedendo scambi di crittografia per segnalare eventuali accordi sospetti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Alessandro Di Vita

Alessandro Di Vita

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.
Alessandro Di Vita

Alessandro Di Vita

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CRIPTOGENESIS

Come comprare, proteggere e rivendere le tue prime criptovalute