Pionieri della blockchain
Accedi

Cos’è e come si crea un ordine con chiusura condizionata su Kraken?Tempo di lettura: 5 min.

Con l’articolo di oggi torniamo a vedere alcuni validi spunti per fare trading in criptovalute e non solo, un aspetto importante di ogni operazione sono proprio gli ordini e come li andiamo ad inserire, esistono infatti diversi tipi di ordini da quelli più basilari a quelli più avanzati ed oggi cercheremo di capire cos’è e come si inserisce su un ordine che chiuda la nostra posizione quando il prezzo raggiunge un valore preimpostato.

Cos’è un ordine automatico con chiusura condizionata

Un ordine automatico con chiusura condizionata è un tipo di ordine che andiamo ad inserire sull’exchange che ci permetterà di settare alcuni parametri che faranno in modo che quest’ultimo si chiuda nel momento in cui raggiungerà un livello di prezzo che abbiamo preimpostato nel momento dell’apertura della posizione.

Si definisce appunto ordine con chiusura condizionata perchè c’è una condizione di prezzo che quando sarà vera chiuderà il trade.

Come si può facilmente dedurre il vantaggio nell’impostare ordini di questo tipo è quello di avere un ordine in grado di chiudere la posizione, e quindi farci fare il nostro take profit o di limitare il nostro stop loss, in maniera del tutto automatica senza dover monitorare l’andamento del prezzo ed intervenire in maniera manuale.

D’altro lato lo svantaggio è che in questo caso i nostri soldi/criptovalute resteranno sull’exchange e quindi saranno esposti ad un rischio maggiore rispetto ad averli nel nostro wallet, meglio se hardware come il Ledger Nano S. Tutto sommato se si utilizzando validi livelli di sicurezza come l’autenticazione attaverso Google Authenticator questi rischi vengono ridotti al minimo.

Fatta questa prima chiarezza andiamo a vedere passo passo come si crea un ordine automatico, per farlo prenderemo come esempio uno dei maggiori exchange di cui abbiamo scritto anche una guida ovvero Kraken.

Come inserire un ordine automatico su Kraken

Dopo esserci collegati al nostro account entriamo nel tab “Trade”, clicchiamo sul pulsante “New Order” e scegliamo la sezione “Advanced”.

Vedremo quindi il pannello del nostro ordine, che sarà il seguente.

Tra i vari campi avremo la possibilità di mettere ordini in acquisto o in vendita (buy/sell), di scegliere il pair su cui operare (nello screenshot vedi ETH/EUR), di definire il tipo di ordine (se a mercato, limit, ecc), di definire dei prezzi di acquisto in funzione del tipo di ordine, se vogliamo impostare una leva, ed altre funzioni legate al nostro acquisto.

Nel caso in cui tu voglia entrare sin da subito con un ordine a mercato lascia pure come “Order type” la modalità Market, in questo caso entrerai a dei prezzi fatti dal mercato ma il tuo ordine sarà processato subito, se invece vuoi entrare ad un valore definito da te scegli un ordine di tipo Limit ed imposta il relativo valore nel campo Limit Price, in questo caso potresti dover attendere che il valore raggiunga il prezzo che hai impostato.

Quello che però ci interessa conoscere con questo articolo è la sezione che troviamo sotto la linea “Conditional Close”, ovvero la condizione per la chiusura dell’ordine, quella che se realizzata chiuderà la nostra posizione.

Nel campo “Order Type” andiamo a scegliere Limit, ovvero un limite che noi diamo alla nostra condizione di chiusura.

Questo come si nota dal campo successivo è espresso in EUR o in %.

Quindi se vogliamo impostare un valore in EUR ben preciso possiamo scrivere all’interno del campo “Limit Price” il nostro prezzo, facendo attenzione che sia evidenziato in blu il pulsante = (esattamente come vedi nell’immagine).

In alternativa possiamo scegliere una percentuale rispetto al prezzo di partenza quindi cliccheremo sul pulsante % e sceglieremo il nostro valore rispetto al prezzo di acquisto, quindi se il nostro stop loss deve avere un margine del 50% andremo a scrivere -50 all’interno di quel campo.

Video spiegazione direttamente su Kraken

Per facilitare il tuo apprendimento ho realizzato questo videotutorial dove potrai avere una visione ancora più chiara di quanto espresso all’interno dell’articolo.

Con questa piccola strategia di trading potrai evitare di dover controllare con frequenza l’andamento dei grafici evitando inoltre di perdere la possibilità di chiudere le tue posizioni perchè non eri al pc o per qualsiasi altro motivo, questo significa poter prendere i guadagni o di limitare le perdite a dei target ben definiti.

Anche per questo articolo è tutto e se hai dubbi o domande, lascia pure un commento e ti risponderò quanto prima e se il tuo scopo è quello di investire al meglio sul progetto Ethereum scarica subito tutto il materiale gratuito che abbiamo preparato per te.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Daniele Della Corte

Daniele Della Corte

Nasco come programmatore, per poi passare al marketing e alla SEO. Amo gestire e coordinare progetti online e seguire da vicino l'innovazioni tecnologiche. Da qualche anno sto focalizzando le energie sul progetto Ethereum.

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.
Daniele Della Corte

Daniele Della Corte

Nasco come programmatore, per poi passare al marketing e alla SEO. Amo gestire e coordinare progetti online e seguire da vicino l'innovazioni tecnologiche. Da qualche anno sto focalizzando le energie sul progetto Ethereum.

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.

17 risposte

  1. Ciao, volevo chiederti che differenza c’è, sulla Conditional Close, tra l’impostare “Limit” o “Stop Loss”
    Grazie

    1. Ciao Gabriele,

      un ordine di tipo Limit ti fa vendere quando il prezzo tocca esattamente quella soglia, mentre un ordine di tipo Stop Loss ti fa vendere a prezzo di mercato quando il prezzo è uguale o minore a quello che hai impostato. Quindi impostando “Limit” non dai margine di errore e la chiusura sarà forzata a quel determinato prezzo.

  2. ciao ,volevo sapere se posso ritirare uno stop loss già confermato , prima che il prezzo degli ether scenda al prezzo stabilito grazie angelo

    1. Ciao Angelo,

      se intendi la possibilità di chiudere una posizione prima che raggiunga il prezzo che hai impostato nel conditional closing, la risposta è si.

      Qualsiasi ordine che non è stato ancora processato dal mercato può sempre essere cancellato.

      Spero di aver risposto alla tua domanda 😉

        1. Ciao Angelo,

          semplicemente ti basterà trovare l’ordine ancora non processato dalla lista e cliccare, se non ricordo male sulla X, per eliminarlo 🙂

  3. Ciao Daniele
    E’ possibile con kraken inserire uno stop loss, in un secondo tempo, anche senza averlo messo durante un acquisto precedente?

  4. Ciao

    ho una posizione gia´ aperta con valore x, ora vorrei coprirmi impostando una possibile uscita con valore y. E´ possibile farlo a ordine gia´ effettuato e se Si devo mettere Limit oppure stop loss?

    1. Ciao Matteo,

      ti basta creare un ordine inverso di pari quantità, quindi se sei long dovrai aprirne uno short. Se il tuo ordine è atto a proteggerti in termini di stop loss, puoi usare sia limit che stop loss come tipo di ordine, c’è una differenza nel fatto che il primo appunto è limit, il secondo entrerà a mercato, entrambi hanno pro e contro la scelta ricade sul nostro stile, o forma mentis, legata al risk management.

  5. Ciao Matteo,

    ti chiedo se è possibile impostare un ordine tipo avanzato di questo tipo:
    su un asset sono in guadagno, vorrei tutelare il gain
    nella sezione Ordine Primario
    imposto quindi un ordine di vendita tipo stop loss a un determinato valore (esempio 13 euro)
    Nella sezione Chiusura Condizionale posso inserire un ordine di acquisto ad (esempio) 12?
    se si, mi aspetto che l’ordine primario scatti quando il prezzo tocca i 13
    mentre il riacquisto scatti se il prezzo scende fino ai 12
    funziona secondo te?
    grazie mille

  6. Ciao Emanuele, per proteggere il gain di una posizione devi impostarne un’altra uguale e contraria.
    Se sei long, su un livello di prezzo che riterrai opportuno, dovrai aprire una posizione short e viceversa se sei short dovrai aprirne una long.
    Questa tecnica ti permetterà di stabilizzare il profitto per poi successivamente agire secondo il tuo piano di trading.

    Per quanto riguarda l’esempio da te descritto, impostando lo stop loss a 13 devi considerare anche la possibilità che il prezzo scenda al di sotto dei 12.
    Se infatti è vero che a 12 scatta il tuo ordine di acquisto, è altrettanto vero che in caso di ulteriore ribasso la tua operazione va in perdita.

    Spero di aver risposto alla tua domanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi 4 video dall'evento EtherEvolution LIVE

e altre informazioni utili per capire la blockchain ed il mondo di Ethereum

Ricevi 4 video dall'evento EtherEvolution LIVE

e altre informazioni utili per capire la blockchain ed il mondo di Ethereum