Pionieri della blockchain
Accedi

Le 3 migliori carte di debito per pagare con le criptovaluteTempo di lettura: 4 min.

Ti piacerebbe pagare con le tue criptovalute gli acquisti di tutti i giorni e poter prelevare l'equivalente in valuta FIAT? In questo articolo trovi la top 3 delle carte di debito che ti permetteranno di farlo in maniera semplice, sicura e veloce.

Molto spesso sentiamo dire frasi del tipo:“Belle queste criptovalute ma come faccio a spenderle?” oppure “Posso prelevare al bancomat l’equivalente in FIAT di queste criptovalute?” e tante altre affermazioni e domande simili, legate ad una conoscenza dell’argomento abbastanza ridotta.

Oggi quindi con questo articolo voglio portare alla luce le tre migliori carte di debito che ti permetteranno di pagare con le tue criptovalute in tutte quelle attività che accetano questo tipo di valuta, attività che stanno aumentando giorno dopo giorno. Iniziamo!

Carta di debito Monaco

Questa carta di debito a marchio VISA è stata lanciata da meno di un anno, Giugno 2017, ed il suo progetto ha ricevuto notevole interesse tanto da raccogliere nella ICO ben 26 milioni di dollari, infatti esiste una vera e propria criptovaluta associata al progetto MCO. La carta di debito e l’apertura del conto ad essa associato sono completamente gratuiti per tutti i possessori di criptovalute.

Al momento Monaco è disponibile esclusivamente in Asia ed esiste anche una lista d’attesa per i clienti europei. Aprire un account è molto semplice sarà sufficente registrare un account, convalidare la propria identità e successivamente versare sul conto le nostre criptovalute.

Non vi è alcun canone mensile da dover sostenere. I limiti legati ai prelievi sono di 200$ verso bancomat e di 2000$ presso un cambio in banca.

Il business model di Monaco basa i propri introiti sull’utilizzatore finale, ma prende le proprie commissioni da ogni transazione che avviene, infatti un esercente pagherà una commissione del 3-4% per ogni transazione su questo sistema e Monaco verrà sostentata da circa 1,5-2% che rimarrà a loro.

Maggiori info sul sito ufficiale

Carta di debito Spectrocoin

Si tratta di una delle carte di debito più note sul sistema criptovalute, supporta infatti diversi tipi di valuta FIAT come: euro, dollaro e sterlina inglese. Permette di effettuare pagamenti in Bitcoin o di fare dei prelievi presso sportelli bancomat abilitati Mastercard e VISA. Può essere sovvenzionata con tre diversi tipi di criptovalute tra cui Bitcoin, Ethereum e Dash.

Ha un costo di emissione di 8€, le commissioni per i prelivi sono di 2,25€ ed il canone mensile è di un solo euro. Il limite di prelievo massimo è impostato a 2000€.

Un ottima carta di dedito per criptovalute in quanto è supportata da una piattaforma blockchain con relativo exchange e wallet alle spalle.

Maggiori info sul sito ufficiale

Cara di debito Uquid

La nostra terza scelta è ricaduta sulla carta di debito Uquid facente capo al circuito VISA, si tratta di una carta che è ricaricabile con ben 90 criptovalute diverse, tra cui tutte le principali come Ethereum, Bitcoin, Litecoin, Monero, ecc. Se ricaricata con bitcoin non verrà applicata nessuna commissione, cosa che invece avverrà in tutti gli altri casi.

Il costo di emissione è di 15€, le commissioni per i prelievi sono di 3€ ed il canone mensile è anche in questo caso di un solo euro, come il prelievo massimo che è impostato a 2000€.

Maggiori info sul sito ufficiale

La lista delle carte di debito per pagare con criptovalute sarebbe potuta essere ancora più lunga ma abbiamo appositamente deciso di selezionare solo una top 3, se se però tu hai delle esperienze con altre carte di debito che non sono state citate e vuoi condividerle con noi, ti aspetto nei commenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su reddit
Daniele Della Corte

Daniele Della Corte

Nasco come programmatore, per poi passare al marketing e alla SEO. Amo gestire e coordinare progetti online e seguire da vicino l'innovazioni tecnologiche. Da qualche anno sto focalizzando le energie sul progetto Ethereum.

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.
Daniele Della Corte

Daniele Della Corte

Nasco come programmatore, per poi passare al marketing e alla SEO. Amo gestire e coordinare progetti online e seguire da vicino l'innovazioni tecnologiche. Da qualche anno sto focalizzando le energie sul progetto Ethereum.

Vuoi approfondire le dinamiche di questo articolo?

Prenota una consulenza con un esperto del team di EtherEvolution che saprà rispondere alle tue domande.

8 risposte

  1. Molto interessante l’articolo, credo che una’ltra che ne farà di strada è Crypterium CRPT un token che permetterà i pagamenti col cellulare attraverso il sistema NFC e codici QR.

    1. Ciao Calde,

      non conosco questa carta, mi informerò tutto sommato ho notato che l’articolo ha suscitato interesse e quindi prossimamente ho in servo un articolo molto interessante a riguardo.

      Continua a seguirci 😉

  2. Bravi ma non condivido Uquid.. ( anche xchè erano state disabilitate sia la fisica che virtuale e poi non hanno fatto sapere più nulla in merito alle nuove emissioni)
    Poco professionalità e trasparenza..x esperienza ha funzionato bene 2 mesi!

    1. Ciao,

      visto l’interesse di questo articolo ne sto preparando uno molto particolare sempre legato a questo aspetto, ti dò un piccolo spoiler se usi Kraken lo troverai molto interessante 😀

      Ok non aggiungo altro, continua a seguirci 😉

  3. Tovo molto interessante il progetto e la vision di Monaco.
    Ho scaricato e validato la Monaco Visa Card & Wallet App e prenotato la carta Midnight Blue.
    Ho però notato che nel wallet si possono solo caricare cripto (BTC, ETH, MCO, BNB) acquistandole con carta di credito/debito e non tramite il passaggio da altri wallets.
    Questo dipende dal fatto che al momento la carta è solo prenotabile in Europa?

    1. Ciao Stefano,

      esattamente, credo proprio che il motivo sia quello, vediamo come si comporterà quando sarà finalmente disponibile ed attiva qui da noi.

      Come anticipato al precedente commento al tuo, sto preparando un nuovo articolo che sono certo vi interesserà parecchio.

      Resta sintonizzato 🙂

  4. Grazie, articolo molto interessante…..La mia esperienza: possiedo la carta wirex ( Regno Unito – vedo che non è nell’elenco), circuito Visa, Bitcoin, Litecoin,…euro, lire sterline e dollari. I limiti giornalieri sono 250 Atm con una commissione di E. 2.25, mentre i limiti x la conversione in euro sulla carta è di Euro 8.000 che, se spesi, se ne possono convertire altri 8.000 il giorno dopo (quindi si può dire spesa illimitata) senza commissioni. La nuova carta Wirex visa è accettata ovunque. Unica piccola pecca (se così vogliamo chiamarla), è necessario ricordarsi di convertire in euro la somma che si vuole utilizzare. Il canone mensile è di 1,20 euro, la carta è gratis. Limiti giornalieri di invio e deposito Bitcoin è di 5 per ogni singola transazione con un massimo di 10 giornalieri, non ci sono limiti nella giacenza. Naturalmente il loro guadagno è sulla quotazione che è leggermente inferiore al valore di mercato nel momento in cui vengono convertiti in euro. Tutto sommato sono soddisfatta. Ho tribulato un pò con la verifica dei documenti. Ah, dimenticavo, su quanto speso danno uno 0.5% in satoshi che poi dopo un certo importo si possono convertire e spendere (naturalmente sono esclusi i prel. ATM).

    1. Ciao Maria,

      grazie per il tuo prezioso contributo che sono sicuro sarà utile a molti.

      Prossimamente ho in mente un nuovo articolo su una carta per cripto e si tratterà di un vero tutorial.

      Continua a seguirci 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi 4 video dall'evento EtherEvolution LIVE

e altre informazioni utili per capire la blockchain ed il mondo di Ethereum

Ricevi 4 video dall'evento EtherEvolution LIVE

e altre informazioni utili per capire la blockchain ed il mondo di Ethereum